Napoli-Legia V. 5-2: Mertens show e che perla di Chalobah!

Al San Paolo si gioca l’ultimo match della fase a gironi di Europa League, la squadra azzurra ha dominato tutto il girone D, rendendo le squadre avversarie nulle. Nonostante la qualificazione conquistata con largo anticipo, il Napoli non ha voluto regalare nulla al Legia.

Primo e secondo tempo all’insegna della squadra di Sarri, Mertens ha dato vita una prestazione straordinaria, facendo letteralmente impazzire i polacchi, ma ad aprire la partita ci pensa il giovane talento del Chelsea Chalobah, che infilza il povero portiere Kuciak, dopo aver beffato con un tunnel il difensore. Dopo la prima rete parte lo show azzurro e a realizzare il raddoppio è Lorenzo Insigne  che fa chiudere così il primo tempo.

Nel secondo tempo, gli azzurri continuano a tenere le redini del gioco, goal annulato a Vlad Chiriches per fallo su portiere di El Kaddouri, ma al 57° sarà Callejon (al posto di Insigne) a trovare la terza rete e il 5° goal nella competizione europea, dopo una gran passaggio del posseduto Mertens. Ma calma, c’è anche il Legia che trova il primo goal su errore di Koulibaly, goal che scatena la furia azzurra.

Il problema della difesa polacca è Dries Mertens, che si trova su ogni zona del campo, mandadola letteralmente al manicomio. Di rovescio, di potenza di velocità, il giocatore belga da spettacolo e fa divertire gli spettatori presenti. Nel finale Dries si regala una doppietta, l’ultimo è un siluro da fuori area, così come si regala il secondo goal anche il Legia, che è comunque condannato all’eliminazione dalla competizione.

Altra vittoria che porta gli azzurri a restare nelle pagine di storia delle competizioni europee, ma ora testa a domenica, per tornare a sognare in campionato.