Il Napoli è un grande affare, ma De Laurentiis non lo vende.

     

     

    Prima i cinesi, adesso gli emiri arabi

    Il club azzurro sarebbe diventato prima oggetto del desiderio del magnate Li Ka Shing. L’investimento sarebbe ottimo ma il presidente per il momento non vuole soci e non ha intenzione di privarsi del suo gioiello, con un bilancio in attivo e senza alcuna traccia di debiti.

    Stesso discorso per gli arabi: situazione questa alimentata con insistenza da una parte della stampa ma senza alcun riscontro obiettivo.

    Senza contare le smentite della società gli handicap del club azzurro sono l’annoso problema dello stadio e la mancanza di strutture.

    Possibile che De Laurentiis possa cercare soci, ma da qui a cedere il club ce ne passa.
    G.Scotto cm.com