Napoli: cosa fare nel mercato di gennaio?

    Kalidou Koulibaly

    CALCIOMERCATO NAPOLI NEWS, LA PAGELLA DI META’ STAGIONE 

    L’infortunio di Lorenzo Insigne ha costretto il Napoli a muoversi molto presto sul calciomercato, Manolo Gabbiadini è un affare praticamente fatto. Non sembra lontano Strinic che potrebbe arrivare sempre nel calciomercato di gennaio a rinforzare il reparto difensivo. Dovesse saltare arriverà comunque un terzino sinistro visto che Ghoulam partirà per la coppa d’Africa e che Zuniga sembra lontano dal ritorno in campo. Servirebbe sul calciomercato qualcosa anche in mezzo alla difesa dove Koulibaly ancora non sempre è riuscito a dare garanzie.

    IL RENDIMENTO – Dopo 16 giornate di campionato il Napoli è terzo in classifica con 27 punti (7 vittorie, 6 pareggi, 3 sconfitte). Sono 28 i gol fatti (secondo miglior attacco) e 20 quelli subiti. Capocannoniere Jose Maria Callejon (8 gol). E’ arrivata la qualificazione nel girone di Europa League con il Napoli che in 6 partite ha raccolto 13 punti frutto di 4 vittorie, 1 pareggio e 1 sconfitta con 11 gol fatti e solamente 3 subiti. A fine anno è arrivata la soddisfazione del successo in Supercoppa Italiana ai rigori contro la Juventus;

    VOTO 5.5 – La squadra ha alternato cose buone ad altre decisamente meno. E’ l’ennesima stagione di quello che poteva essere e quello che è stato. La vittoria in Supercoppa ha dato entusiasmo e siamo sicuri che alla fine arriverà il terzo posto che vale la qualificazione in Champions League, ma una sola partita non regala la sufficienza di fronte a una squadra dal grande talento inespresso. Pesa l’eliminazione dall’Europa che conta in un preliminare contro l’Athletic Bilbao che a confronto dei partenopei sembrava baluardo invalicabile e che poi ai gironi ha lasciato molto a desiderare. In Europa League le cose sono andate molto bene anche se contro avversari decisamente alla portata, rimane comunque la macchia di una brutta sconfitta contro lo Young Boys. In campionato è sempre la stessa storia con risultati bellissimi, vedi il 2-0 interno contro la Roma, e capitomboli che fanno rumore, come il ko contro il Milan di Inzaghi. La cosa brutta è che la sensazione che questo Napoli potesse vincere lo Scudetto non c’è mai stata, peccato perchè la squadra c’è e in Supercoppa l’ha fatto vedere;

    COSA VA – La squadra quando si accende davanti fa paura a chiunque e l’ha dimostrato anche contro Juventus e Roma. I partenopei hanno tante soluzioni, tant’è che spesso uno tra Mertens, Hamsik e De Guzman finisce in panchina senza contare Zapata. A centrocampo, nonostante le tante critiche, hanno girato bene gli interni e Gargano insieme a David Lopez sono state le sorprese. Ritmo e qualità anche se manca un vero e proprio regista. Rafael piano piano sta acquistando consapevolezza e in porta può diventare un protagonista di questo Napoli;

    COSA NON VA – La difesa fa acqua da tutte le parti, provare per credere a vedere cosa hanno combinato Albiol e Koulibaly sul primo gol subito in Supercoppa Italiana. Il filtro il centrocampo non lo garantisce, eccenzion fatta per Gargano, e chiaramente quando giochi con quattro punte è normale concedere qualcosa. Dietro però al momento non c’è un giocatore che dia garanzie e proprio nelle cose semplici spesso gli errori sono evidenti. Alcuni nomi in rosa rimangono un punto interrogativo come lo spagnolo Michu o il croato Radosevic, probabilmente in partenza a gennaio.

    IL TOP: GONZALO HIGUAIN – Ha iniziato la stagione demoralizzato dall’esclusione dalla Champions League, competizione che i grandi calciatori come lui devono e vogliono giocare. E’ cresciuto durante i mesi ed è arrivato prontissimo al grande appuntamento della Supercoppa Italiana dove è stato il mattatore assoluto con due gol, un rigore realizzato nella lotteria finale e un palo colpito quando si era sull’1-0 per la Juve nel computo finale.