Napoli-Chievo: Azzurri chiamati a rispondere. L’imperativo è… Vincere

    Gli azzurri dinanzi al proprio pubblico, cercheranno di rispondere alle vittorie di Roma e Juventus

     

    Seconda tappa: Chievo. Il Napoli esordisce a Fuorigrotta, almeno per quanto riguarda il campionato, e cercherà di portarsi a pari punti con il duo Roma, Juventus, che chi con un pò di fortuna, chi con la solita grinta e la solita ferocia, si sono sbarazzate delle loro dirette avversarie negli anticipi del Sabato. Napoli-Chievo dunque. Dopo quindici giorni di pausa e tante gratuite polemiche, riguardanti la presunta vacanza di Benitez. Polemiche infondate, che trovano la loro utilità solo per colmare il vuoto del calcio giocato. Adesso però si fa sul serio. Il Napoli è chiamato a rispondere, ad inseguire. Come se fosse una prassi, o una regola non scritta. Ma il Napoli c’è, o meglio, ci deve essere. 

    Benitez ha chiamato a raccolta l’ambiente nel remare tutti nella stessa direzione. Quella direzione dal sapore glorioso che potrebbe essere il tricolore promesso dalla società azzurra in quel di Dimaro. La squadra c’è, il mercato è stato positivo, testo e musica di mister Rafa. Adesso parola al campo. Gli ingredienti sembrano esserci tutti. Non manca nulla. Poche ore dal fischio d’inizio. L’imperativo è vincere. Intorno il solito sostegno dei giorni migliore. Perchè a Napoli, a dispetto di quanto vogliono far credere, è sempre ‘nu juorn buon’. Buono per incitare e sostenere. Questi colori si amano e non si discutono. A volte si critica vero. Ma è un incitamento a fare sempre meglio. Perchè i nostri affetti li vogliamo sempre a capo di tutto. Adesso parola al campo. Parola a te: Napoli!