Napoli Calcio a 5, il bilancio dei presidenti

    Sta per arrivare il 2015 e il trio Longobardi-Oranges-Veneruso parlano dell’anno  che sta per finire

     

    Tempo di bilanci in casa Napoli Calcio a 5. La società azzurra si lascia alle spalle un anno di grande intensità, che ha assorbito energie importanti ma ha anche restituito gioie e soddisfazioni: la salvezza in serie A e la qualificazione alle semifinali di Coppa Italia, tre titoli regionali per il settore giovanile, impreziositi dallo scudetto della formazione Allievi e dal titolo di vice campioni d’Italia conquistato dalla Juniores.

    Il resoconto dell’anno solare è affidato alla triade presidenziale, composta da Luigi Longobardi, Massimo Oranges e Ciro Veneruso.

    “Le note liete arrivano soprattutto dal settore giovanile – il commento è di Luigi Longobardi – che continua a cogliere i frutti dell’ottimo lavoro svolto dal nostro staff. Siamo una realtà di rilievo a livello nazionale e anche quest’anno l’obiettivo è quello di portare tutte le squadre alle finali scudetto. Per quanto concerne la prima squadra – prosegue il Presidente azzurro – l’obiettivo salvezza è stato centrato, ma ora la classifica non ci sorride. In sede di mercato abbiamo commesso qualche errore di valutazione. Tuttavia, dopo il mercato di riparazione, credo che ci siano le premesse per tentare la risalita. Non ci arrenderemo mai, come è nel carattere di questa società”.

    “Dopo il traguardo della salvezza e la semifinale di Coppa Italia – a parlare è Massimo Oranges – sapevamo che ci avrebbe atteso una stagione ancora più difficile. Abbiamo puntato sulla valorizzazione degli italiani ma abbiamo fatto qualche valutazione errata in sede di mercato. Ora la squadra ha cambiato volto e siamo fiduciosi per il girone di ritorno. Il giudizio sul settore giovanile – approfondisce il Presidente napoletano – non può che essere positivo. E’ il nostro fiore all’occhiello ed è tra i più importanti del panorama nazionale, grazie alla passione e alla competenza di chi se ne occupa. La speranza è quella di bissare lo scudetto con una o più formazioni e lavorare sull’inserimento di qualche talento in prima squadra”.

    “Dopo aver raggiunto l’obiettivo salvezza – queste le parole di Ciro Veneruso – eravamo consapevoli di aver costruito una squadra sulla quale lavorare tanto, anche in prospettiva futura. Ma, evidentemente, avevamo sopravvalutato l’apporto di qualche atleta. Il lavoro compiuto nel mercato di dicembre è servito a colmare questa lacuna ed ora siamo speranzosi per la seconda parte della stagione. Resta il fatto che qualche punto in più

    poteva essere alla nostra portata e che la dea bendata ci ha spesso voltato le spalle”. “Il lavoro del settore giovanile – prosegue il massimo dirigente azzurro – è in linea con gli obiettivi che ci siamo prefissati. Mi preme fare le mie congratulazioni ai tecnici Oranges e Nitti, a Christian Bertoni e al loro staff, nella speranza di poter portare a casa anche quest’anno qualche titolo nazionale tra le varie categorie”. 

    Fonte: napolic5.it