Napoli, Benitez: “Non mi sento in discussione. Risolleverò questo gruppo”

     

    Il Napoli di questo avvio di stagione è spaccato in due. Il tecnico spagnolo si può consolare col sostegno dei tifosi, che è stato forte fino al fischio finale.

     

    Poi di fischi, ci sono stati quelli dagli spalti: “Non mi sento a rischio. Sono in grado di far ripartire questo gruppo e lo farò. La squadra ha bisogno di serenità in questo momento. Dobbiamo lavorare parecchio e risolvere i problemi che ci sono. Ci manca quella serenità che avevamo lo scorso anno. Non ho sentito De Laurentiis, non c’è bisogno di farlo ogni giorno. La squadra è forte e ha delle qualità”. Il rigore poteva fare la differenza… “Non penso che poteva cambiare le cose. E non credo che ci siano colpe dei singoli. I problemi arrivano da tutti”.

     

    Ora servono soluzioni: “La chiave è la tranquillita’, la serenita’. Servono i risultati pertrovare fiducia. Lo scorso anno abbiamo praticato un calcio bellissimo, i giocatori non possono aver dimenticato quanto di buono fatto lo scorso anno. Purtoppo mancano i punti”. Sotto accusa la fase difensiva: “La squadra ha creato tantissimo ma si e’ sbilanciata, per questo dietro abbiamo sofferto. Manca un po’ d’intensita’ nella fase difensiva”. Nel mirino anche Rafael: “Parliamo di un portiere ancora giovane che deve crescere, lasciamolo tranquillo”. Sul futuro: ”Guardiamo alla prossima partita e puntiamo al massimo”. Sulla scarsa serenita’ del gruppo: “Ci aspettavamo risultati diversi, dunque tutti sono piu’ nervosi. Io non sono contento ma mi sento tranquillo”.

     

    gianlucadimarzio.com