Corrsport: Napoli 300 gol in 3 anni

300 gol

 

Con il Verona raggiunto il prestigioso traguardo  300 gol  tra coppe e campionato

Quando tutto cominciò (Napoli-Borussia Dortmund), ci pensò Higuain (e chi se non lui?) ch’è il capocannoniere di questo Napoli «triennale» nel quale hanno segnato in ventidue: mica per caso, i primi sei bomber, sono quelli attuali, rappresentano il cambiamento & la continuità, un processo di integrazione tattica che ha prodotto il gol made in Naples.

 

Il corriere dello sport racconta i 300 gol azzurri

300 gol, passando da Benitez a Sarri, miscelando i due concetti, entrambi verticali, rendendoli funzionali, cinici, eleganti, divertenti, naturalmente oltraggiosi: è inutile perdersi «dentro» ai numeri degli schemi. La fusione tra i sistemi, la manipolazione secondo la visione dei due tecnici che, mescolandosi attraverso il passaggio del testimone, hanno creato un meccanismo «goliardicamente» espressivo che ha spaccato la soglia dei cento gol per due campionati consecutivi e stavolta ci va vicinissimo, la lambisce o la sovrasta ancora: a sei giornate dalla fine, al Napoli ne mancano ancora otto per riuscirci, dodici per eguagliare il record. Basterebbe restare in media con se stesso: ipotesi possibile, non semplice.

MARCATORI CLASSIFICA 300 GOL

300 gol e oltre..

Benitez rimodella il Napoli a propria immagine e somiglianza, induce a darsi un tono (quasi) più internazionale, genera un Napoli mentalmente ed autorevolemente più europeo: è lo sconfinamento nel calcio 3.0, al quale manca «solo» l’equilibrio difensivo per esplodere. con lo spagnolo 208 reti: 104 nel 2014 e 104 nel 2015.

 

Sarri con il suo 4-3-3 è a quota 92 Ancora sei partite per riaprire la corsa al titolo e battere la media di Rafa. Il 4-3-3. La «sofisticazione» di Sarri, ch’è un tratto significativo e quasi personale, è organica all’impianto: resta la ricerca dello spessore offensivo.