lo sapevi: mustaccielle e mustacciuoli hanno diversa origine

mustaccielle

 

‘E MUSTACCIELLE NON SONO i DOLCI TIPICI DI NATALE..

Di: Gabriella Cundari

Lingua Napoletana:  mustaccielle e mustacciuoli

I baffetti, che ornavano il labbro superiore di tanti napoletani, non tanto quelli austeri di origine austriaca, ma liberty, (con ricciolo) e più recenti, alla Nino Taranto, in napoletano si chiamano ‘e mustaccielle (sostantivo maschile plurale).

Il termine è di chiara derivazione francese (moustache), ma , aumma aumma, i francesi l’hanno preso dal greco μύσταξ “mustacchio o labbro superiore”.

Lo sapevi che: Nino Taranto non riusciva a dare del tu a Toto’?

 MUSTACCIELLEe mustacciuoli

Nulla a che vedere, però, co i mostacciuoli, dolci tipici natalizi legati all’uso nelle antiche ricette contadine del mosto (mostacea era il nome latino), col quale venivano preparati per essere più dolci e poi ricoperti con cioccolato.


Aumma Aumma, modo di dire con il quale si indica una azione svolta con discrezione o addirittura in segreto. L’atimologia è facile: per pronunciare aumma bisogna aprire e chiudere la bocca rapidamente, con la stessa velocità con cui sorride sotto “è mustaccielle”!

2 leggende sulla pastiera napoletana