MotoGP Sepang: ancora Marquez, 12 centri in stagione ed è record!

    Tredicesima vittoria nel 2014 per lo spagnolo che eguaglia il record di Doohan. Rossi secondo davanti a Lorenzo

    Di: Valerio Intermoia

    Ottimo risultato per il pilota di Tavullia che precede il compagno di squadra Lorenzo, principale antagonista per il secondo posto in campionato ora a -12. Dopo un weekend complicato che non lo ha mai visto tenere il ritmo dei primi, Rossi ha deliziato ancora una volta il “popolo giallo” con l’ennesimo asso tirato fuori dalla manica quando nessuno se lo sarebbe aspettato. Altra giornata deludente per Dani Pedrosa ormai fuori dalla lotta per la piazza d’onore non avendo conquistato punti neanche oggi a seguito di due cadute (dopo la prima aveva ricominciato la gara dalla ventesima posizione e stava recuperando fino alla zona punti ed è stato costretto al ritiro da un’altra scivolata). Ottava piazza per Andrea Dovizioso alle prese con dei problemi alla sua Ducati nella parte finale della gara. Sin dalla partenza Lorenzo, Marquez e Rossi, scattato dalla sesta posizione in griglia, hanno dimostrato di avere un altro passo rispetto agli inseguitori ed hanno creato il vuoto alle loro spalle dando vita ad un’emozionante battaglia che ha visto alternarsi i tre piloti al comando. Prima Lorenzo, poi Rossi e infine Marquez hanno tenuto la testa della corsa, lo spagnolo della Yamaha dopo aver perso la prima piazza ha capito di non avere la possibilità di tenere il ritmo dei due rivali e si è staccato lasciandoli combattere per il primato. L’obiettivo di Valentino era quello di finire davanti al compagno di squadra ma un setup perfetto della moto, trovato grazie al lavoro dei tecnici dopo i vari problemi riscontrati nelle prove, ha spinto Rossi a credere nella vittoria che per larghi tratti della gara è sembrata alla sua portata. Peccato che gli pneumatici, consumati da un ritmo incessante mantenuto sin dalla partenza abbiano ceduto e il pesarese ha dovuto lasciar andare Marquez, come sempre fenomenale nelle scelte e nella gestione di moto e pneumatici. Il 21enne della Homda HRC ha messo un punto esclamativo a questa stagione trionfale eguagliando il record di vittorie in una sola stagione stabilito da Mick Doohan nel 1997. Per superarlo il ragazzino due volte Campione del Mondo MotoGP dovrà vincere anche a Valencia nell’ultimo appuntamento stagionale. In Spagna si deciderà anche la corsa al secondo posto, a Valentino Rossi basterà arrivare sul podio per avere la certezza matematica della conquista di questo risultato significativo. Prossima, ultima, gara di questa stagione come da tradizione a Valencia il 9 novembre. Ultima tappa che sarà ricca di spunti con la seconda piazza da mettere in cassaforte per Rossi e il record di vittorie in una stagione da superare per Marquez.

    ® Riproduzione riservata