Montella al Mattino : “Il Napoli ha le mani sul secondo posto, mai stato vicino alla panchina azzurra “

montella intervista

Montella parla al Mattino

Montella è partito da Castello di Cisterna, papà operaio dell’Alfa sud, lo scorso anno ha festeggiato il quarto posto con la Fiorentina e una semi finale di Europa League e oggi è felice come allora per la salvezza della Sampdoria.

Cosa ne pensa della stagione del Napoli?

«Quella del Napoli è stata una stagione straordinaria, con Higuain che ha impressionato tutti. Nella corsa con la Roma per il secondo posto ha un leggero vantaggio».

A suo avviso, come si colma il divario con la Juventus?
«Non è facile, ma penso che l’unica strada che si possa percorrere sia quella di una programmazione importante, sbagliando poco o niente».

In Italia vince sempre chi prende meno gol rispetto alle altre?
«Non è sempre così e credo che la fredda analisi delle statistiche sia un po’ limitativa.È l’equilibrio che, alla lunga, paga».

Avere Higuain capace di fare trenta gol non ha consentito al Napoli di vincere il titolo: per Montella, Sarri deve avere qualche rimpianto?

« A parte il rodaggio iniziale, il Napoli ha fatto un grande campionato ed Higuain una stagione eccezionale».

Da ex attaccante, quale è la dote di Higuain che più la impressiona?
«È un attaccante completo, però la cattiveria agonistica è impressionante»

Il duello tra Roma e Napoli per il secondo posto: chi è la sua favorita e perché?
«Credo che un vantaggio, seppur piccolo, possa risultare determinante».

Il nome di Montella è stato spesso accostato alla panchina del Napoli ci dica come stanno le cose
«A dire la verità non sono mai stato vicino alla panchina del Napoli, sono sincero, non sono mai stato  contattato dai dirigenti azzurri».