Montella: “Rafa? Lo stimo molto, ma non ne parlo perché ci ha snobbato! La sconfitta dello scorso anno in casa e quella di Coppa brucia tantissimo!”

Vincenzo Montella parla in conferenza alla vigilia del big match tra la sua Fiorentina e il lanciatissimo Napoli di Benitez.


Avvio di campionato deludente e Napoli all’orizzonte. Avversario più scomodo, per la Fiorentina, non poteva esserci: l’imperativo dei gigliati è invertire la rotta, ma di fronte la squadra di Vincenzo Montella si troverà gli azzurri lanciatissimi.

Il tecnico, nella conferenza di vigilia, non si nasconde:

“Sicuramente la nostra classifica è deficitaria rispetto alle nostre ambizioni. Affrontiamo il Napoli nel suo momento migliore: sarà una partita difficile ma anche stimolante. Dobbiamo provare a vincere. Lo smoking? La Fiorentina giovedì ha indossato l’impermeabile, vedremo domani cosa indosserà in base al meteo”.

L’Aeroplanino spende parole ‘dolci’ verso i partenopei, un po’ meno nei confronti di Benitez al quale riserva una battuta:

“L’attacco del Napoli è straordinario, formidabile. Anche Mertens mi piace moltissimo oltre a Higuain, Callejon, Insigne e Hamsik. Sono ben assemblati e migliori nel loro insieme rispetto a noi. Rafa? Lo stimo molto, ma non ne parlo perché ci ha snobbato non presentandosi in conferenza…”.

Capitolo Gomez, tornato titolare contro il PAOK:

“Deve stare assolutamente tranquillo perché ha la fiducia di tutti. Ha fatto una grandissima prestazione giovedì, è mancato solo il goal. Siamo certi che tornerà ad essere il giocatore che abbiamo sognato. Il programma è quello che sta portando avanti lui in allenamento. Si vede che ha determinazione e volontà in allenamento, ha sempre dimostrato di averne. Non deve perdere la convinzione perché la strada è quella giusta. In termini qualitativi ci aspettiamo di più, ma gli auguro che non esca da questa via”.

Lo scorso anno il Napoli ha soffiato la Coppa Italia alla Fiorentina e battuto i toscani a domicilio:

“La partita dell’anno scorso in casa mi brucia tantissimo, così come la finale, ma non c’è nessun motivo di rivalsa extra-calcistica – assicura Montella – Rispetto all’ultimo incontro c’è qualche problema in più da parte di tutte e due le squadre. Entrambe vorranno giocare per vincere, la Fiorentina metterà in campo il suo gioco. Il Napoli talvolta ti concede spazio per per poi essere devastante in contropiede”.

Pizarro ha suonato la carica dopo il ko di Marassi:

“Quando uno parla lo fa parlando anche di sé stesso. E’ stata una presa di coscienza importante da parte sua. E’ un giocatore straordinario che sta andando verso fine carriera, non solo anagraficamente. E’ un giocatore ancora indispensabile per la Fiorentina, uno che corre inevitabilmente qualche rischio in campo per far giocare meglio la squadra”.

A fronte di una partenza stentata in campionato, la Fiorentina ha già il ‘pass’ per i sedicesimi di Europa League in tasca:

” E’ un bel traguardo se pensiamo che è stato raggiunto con due giornate di anticipo”, ha sottolineato l’allenatore viola. Ma ora, c’è da invertire il trend in A.”

Fonte:goal.com