Mihajlovic: ” voglio la vittoria contro il Napoli”

    Il tecnico blucerchiato non ha ancora digerito il pareggio nell’ultima giornata di campionato ed intende rifarsi domani contro i partenopei, di cui conosce i punti deboli.

     

    Dopo aver inchiodato sul pari la Roma diverse settimane fa, la Sampdoria proverà a confermarsi davanti al proprio pubblico domani contro il Napoli. Per un match che può valere la Champions League. Le due squadre, infatti, sono rispettivamente quarta e quinta in classifica con appena un punto di differenza.

    In conferenza stampa il tecnico doriano Sinisa Mihajlovic analizza il momento della squadra: “Dopo Cesena ero arrabbiato. Abbiamo due squadre. Una che gioca fuori e una che gioca in casa. 21 punti a Marassi, ma fuori troppi punti buttati e mai una vittoria. Le squadre vere hanno una faccia sola”.

    C’è ancora spazio per le recriminazioni… “Alcune partite le giochiamo da favoriti, e serve la vittoria. Non siamo più la squadra dell’anno scorso. Abbiamo buttato 5 punti, tra Cagliari, Cesena e Inter. Saremmo terzi e a +4 sul Napoli, senza aver rubato. Cattiveria, cinismo, voglia di vincere: questo ci è mancato in trasferta. Ne riparleremo in vista di Verona”.

    Quindi il tecnico si concentra sulla sfida di domani: “Voglio i punti persi col Cesena. Il Napoli è una grande squadra, più forte di noi. Dovrà avere più rabbia e ferocia di noi. Ma i miei giocatori farebbero una brutta settimana con me. Voglia, determinazione, concentrazione: quest ci servirà. Posso assicurare ai tifosi che faremo una gara feroce”.

    Mihajlovic dimostra di aver studiato gli azzurri: “Il Napoli è tra le squadre che tiran di più, ma ha i suoi punti deboli. Vedremo domani il modulo che li mette in difficoltà. Non ho intenzione di difendermi, ma di fare calcio. Noi possiamo vincerla facendo ciò che abbiam provato. Abbiamo usato il 4-3-3 e il 4-2-3-1, nulla ti fa vincere. Sappiamo giocare in diverse maniere”.

    Infine l’allenatore esclude che i suoi giocatori possano essere distratti dalle continue voci di mercato: “Non credo che il mercato li distragga, in caso andranno in panchina. Ho tanti dubbi di formazione: uno per reparto. Kristicic si tratta di un’opzione. Voci da Napoli? Non mi fanno né caldo né freddo: vado avanti per la mia strada. Dobbiamo essere concentrati”.

    Intervista tratta da Goalitalia