Mertens: addio panca Se c’è lui, il Napoli vola

Le quotazioni del belga sono in netto rialzo: incide di più quando gioca dal 1’. E Benitez potrebbe preferirlo a Insigne

 

Rafa Benitez aveva chiesto prima del match con lo Sparta Praga il suppor-to del dodicesimo uomo. Il riferimento del tecnico spagnolo era al pubblico del San Paolo, invece ancora una volta il contributo decisivo è stato quello di Dries Mertens, troppo spesso il do-dicesimo uomo mandato in campo  da Benitez. Già, perché il belga ha la fama del subentrante ed invece
fa la differenza quando gioca titolare, proprio come giovedì sera.

Tornare in panchina dopo una doppietta non sarebbe facile da digerire per Mertens. Il belga, peraltro,ha sempre accettato le scelte di Benitez con professionalità, ma ritiene che questa debba essere la stagione della consacrazione. Si sente al centro del progetto Napoli, in città si è ambientato benissimo.

Vive in uno dei palazzi storici di Posillipo con vista sul mare. Uno spettacolo che la sua compagna Katrin ritiene impareggiabile e per il quale è disposta anche a chiudere un occhio sulle difficoltà che si incontrano vivendo a Napoli e che lei stessa ha sottolineato sul suo blog.

 

Gazzetta