Il mercato non è finito. Svincolati, quanti big: c’è Dinho


C’è tempo fino a dicembre per ingaggiare i calciatori senza contratto. Spiccano Ronaldinho, il convalescente Victor Valdes e il brasiliano Jonas. In cerca di squadra anche Emeghara, Dossena, Portanova e tanti altri.


 

Il mercato non è finito. Nella lista degli svincolati c’è tanto materiale che potrebbe ancora dare una mano a qualsiasi club… Ecco l’elenco:
 
RONALDINHO (’80) – Dopo l’esperienza molto positiva con l’Atletico Mineiro, Dinho non ha trovato l’accordo né con il Besiktas nè con i New York Red Bulls. Lo cercano in India, per la Super League dove giocherà Del Piero.
 
VICTOR VALDES (’82) – L’infortunio al ginocchio gli ha fatto saltare il passaggio al Monaco. Non si è ancora ristabilito: punta ad allenarsi duramente per trovare un ingaggio importante. Il Liverpool lo segue con attenzione.
 
INNOCENT EMEGHARA (’89) – Non è un nome altisonante come i precedenti, ma ha il profilo più adatto ad essere un colpo di mercato. Giovane, con due campionati di A sulle spalle (benissimo a Siena, malissimo a Livorno), è in attesa di una chiamata.
 
JONAS GONCALVES (’84) – Stupisce che un giocatore del genere sia senza squadra. Nelle quattro stagioni al Valencia il brasiliano ha segnato 51 reti in 157 partite. Si è svincolato l’1 settembre e fa gola a tanti club europei.
 
DIEGO LUGANO (’80) – Al Psg non ha lasciato traccia. La sua ultima esperianza al West Bromwich gli è servita più che altro a garantirsi un posto al Mondiale brasiliano. Chi cerca un centrale di grande esperienza, può bussare qui.
 
NICOLAS ANELKA (’79) – E pensare che poco più di un anno fa si laureava campione d’Italia con la Juventus. 35 anni e una scia di comportamenti border line come quel saluto nazista, l’anno scorso ha lasciato il West Bromwich. Non una scelta affidabile.
 
HUGO ALMEIDA (’84) – Le ultime quattro stagioni al Besiktas, con 47 gol in 110 partite. All’ultimo Mondiale con il Portogallo, senza lasciare traccia. Ora è senza squadra. Attaccante di peso dall’ottimo sinistro.
 
ANDREA DOSSENA (’81) – Gli anni d’oro della nazionale e del trasferimento al Liverpool sono passati. Nelle ultime stagioni davvero poche partite: l’anno scorso sette presenze nel Sunderland. Terzino sinistro affidabile.
 
GABI MUDINGAYI (’81) – 17 presenze nelle ultime due stagioni in nerazzurro, quasi tutte il primo anno con Stramaccioni. Poi la rottura del tendine d’Achille, la faticosa ripresa. Mazzarri non lo ha considerato adatto alla sua Inter.
 
ANDRÈ DIAS (’79) – Quattro stagioni e mezza alla Lazio, con un ottimo rendimento e qualche sbandata. L’età e il fisico possente non lo rendono certo un centrale reattivo e veloce. Ma d’esperienza sicuramente.

DANIELE PORTANOVA (’78) – Nell’ultima stagione è stato il capitano del Genoa. Si è svincolato l’1 settembre, ultimo giorno utile per farlo e poi trovare una squadra. Lo cercano Spezia e Messina.
 
ANTHONY REVEILLERE (’79) – L’anno scorso 18 presenze a Napoli, partendo principalmente come riserva. Ha 35 anni e tanti km alle spalle per essere un terzino. L’esperienza e la capacità di giocare sulle due fasce giocano però a suo favore.
 
GIORGIOS KARAGOUNIS (’77) – Il capitano della Grecia ha concluso la sua esperienza inglese al Fulham. Magari smetterà, ma agli ultimi Mondiali ha dimostrato di essere ancora in ottima forma. Con lui è svincolato anche Katsouranis.
 
RETO ZIEGLER (’86) – Lo scorso 20 agosto si è liberato dalla Juventus, che deteneva il suo cartellino: ora è libero di trovarsi una squadra. 17 presenze nella passata stagione col Sassuolo, terzino sinistro di buon livello.
 
MARCO DONADEL (’83) – Un altro che si è svincolato nell’ultimo giorno di mercato per trovarsi una sistemazione. Il suo cartellino era del Napoli, ma nell’ultima stagione si è rilanciato ottimamente nel Verona.
 
MARCO AMELIA (’82) – La sua avventura al Milan si è conlcusa. Tante società di Serie A stanno pensando a lui come secondo di garanzia. Su tutte, il Cagliari.
 
PARK CHU-YOUNG (’85) – Doveva essere il fenomeno sudcoreano di tutti i tempi, ma non ha sfondato. All’Arsenal una sola presenza. Bene solo al Monaco tra il 2008 e il 2011.
 
GAETANO D’AGOSTINO (’82) – Svincolato dopo la mancata iscrizione del Siena in B, nella passata stagione nella serie cadetta ha disputato solo 8 partite, segnando però 4 reti.

Fonte :sky