Melania Gabbiadini: “Mio fratello è pronto per una grande come il Napoli, Benitez può essere fondamentale per la crescita di Manolo”

La sorella dell’attaccante della Nazionale italiana parla dell’imminente trasferimento del fratello all’ombra del Vesuvio

 

Melania Gabbiadini, bomber dell’AGSM Verona e della Nazionale femminile, rilascia importanti dichiarazioni ai colleghi de “Il Mattino” sull’imminente trasferimento in azzurro del fratello Manolo:

Siete gli unici fratelli-bomber del calcio italiano? “È vero. Ora lui sta per fare il grande salto. È forte, nella testa soprattutto. Testardo. Lavoratore. Come tutti noi bergamaschi. Però io di scudetti ne ho vinti già quattro. Ora tocca a lui cominciare”.

Per questo ha scelto Napoli? “Era pronto a fare il grande passo da tempo. Sa di andare in una squadra importante, in una delle piazze più prestigiose d’Italia. Gli ho detto di continuare a tenere i piedi per terra, perchè lì è facile che ti portino in cielo, ma poi è altrettanto facile precipitare all’inferno al primo errore”.

A chi somiglia? “Tutti dicono che ha il sinistro di Gigi Riva. Io non l’ho mai visto in azione l’ex bomber del Cagliari, però devo dire che quando in tv ci sono i suoi gol pure io penso che ci sia una certa similitudine”.

Chi sono stati gli allenatori più importanti per Manolo? “Pioli è stato il primo che ha creduto in lui. Ma Mihajlovic è stato fondamentale per diventare quello che è adesso”.

Benitez? “Uno che ha sempre fatto esplodere i giovani. Penso a Fernando Torres. È il tecnico giusto in questo momento per Manolo. Se ha detto sì al Napoli è stato anche perchè c’è lui”.