MEETING DEL MARE: MOSTRE, CONCERTI E RIFLESSIONI.

MEETING OF THE SEA

Di : Giuseppe Libertino

Marina di Camerota si prepara ad ospitare anche quest’anno il Meeting del Mare, il festival ideato e diretto da don Gianni Citro, parroco della cittadina cilentana.

Da giovedì 4 a sabato 6 giugno l’area porto di Camerota si trasformerà in un grande palcoscenico all’aperto ospitando oltre 40 concerti,mostre, danza contemporanea, performance artistiche, presentazione di libri e momenti di riflessione, legati al tema di questa XIX edizione: interiorità.

Tra i principali artisti in scena venerdì 5 giugno tocca ai Verdena, rock band tra le più apprezzate del panorama nazionale che presenta il nuovo album “Endkadenz”.

Oltre al gruppo bergamasco in scena anche la rivelazione musicale dell’anno, Lo Stato Sociale anticipati sul palco il 6 giugno dai KuTso, reduci dal successo all’ultimo Festival di Sanremo.

E poi spazio a interessanti realtà emergenti che per due giorni animeranno Marina di Camerota con le loro esibizioni. Al Meeting del Mare viene dato ampio spazio non solo alla musica, ma anche al sociale:

L’Africa Chiama onlus poporrà momenti di approfondimento sui flussi migratori dall’Africa verso l’Europa e sui progetti umanitari realizzati in Kenya, Tanzania e Zambia con l’iniziativa “In viaggio verso l’altro”.

Venerdì 5 giugno sarà presente a Camerota anche Antonella Leardi, la madre di Ciro Esposito, il tifoso napoletano ferito a morte prima della finale di Coppa Italia dell’anno scorso, che porterà la sua testimonianza ai tantissimi giovani provenienti da ogni parte del sud Italia.

Tra le numerose iniziative organizzate da don Gianni c’è anche il “Cantiere visivo”, ovvero uno spazio dedicato a mostre e installazioni dove verranno esposte sia opere fotografiche che pittoriche.

Questa edizione del festival, inoltre, sarà arricchita da alcuni interventi di arte pubblica realizzati dallo spagnolo Gonzalo Borondo e da Edoardo Tresoldi. Infine, lo spazio “JAM-Camp”, una factory musicale all’aperto con showcase, incontri, jam session e workshop con i protagonisti del festival e addetti ai lavori.

Senza dimenticare che da quest’anno sarà possibile riascoltare tutte le band nella “MDM CompilAction”. Musica, mare, arte e buone vibrazioni in riva al mare del Cilento, tutto ad ingresso gratuito