Il Mattino: Benitez vara il turnover moderato

Napoli, scatta un altro tour de force  Benitez vara il turnover moderato

Mai più turnover scellerati.

 

Mai più otto cambi in formazione tutti in una volta. Soprattutto mai più togliere tutti insieme gli assi d’attacco.

Benitez lo ha fatto in due occasioni e due volte il Napoli ha perso fornendo prestazioni anonime,  incolori, totalmente da cancellare.

Due trasferte da incubo, quelle contro l’Udinese in campionato e loYoung Boysin Europa League.

La filosofia di Benitez è chiara. L’ha spiegata alla vigilia del match contro il Verona e l’ha confermata dopo il trionfo per 6-2. Si affida e si affiderà al turnover per provare a competere fino alla fine sui quattro fronti, cioè per non spremere troppo i titolari, o meglio i titolarissimi come Hamsik, Callejon e Higuain.

Importante dosare le loro energie però nello stesso tempo conservare l’equilibrio di squadra.

Togliere ancora una volta tutti quanti insieme potrebbe essere estremamente pericoloso, come giàsuccesso finora.

Un turnover ragionato, mirato, non eccessivo. Un paio di cambi sì, otto o nove decisamente no.

In ogni squadra ci sono i big che giocano più degli altri, quelli che fanno la differenza, una regola che vale anche nel Napoli