Marek Hamsik La “cresta” tornerà a colpire

    di Mario Cama

    Marek Hamsik è il calciatore del nostro quarto appuntamento. Nasce il 27 Luglio 1987 a Baniska Bystrica in Slovacchia ed appartiene al segno del Leone. I forti valori nei segni di fuoco, Ariete (Giove), Leone (Sole, Luna e Marte) e Sagittario (Saturno e Urano) gli consentono di essere una persona con un forte carattere, forse un po’ egocentrico (vedi cresta), ma sono un indice di avvenire ottimo.

    Marte in ottimo aspetto con Saturno alla nascita lo rende tonico e concentrato, ottime dinamiche muscolari ed in caso di incidenti rapidi recuperi. Considerando che Saturno allunga i tempi, è facile prevedere una carriera lunga e proficua. Poche sono le considerazioni negative per cui, fatta eccezione per qualche spigolatura caratteriale, il resto permette di inquadrarlo come una persona di grande animo, molto legato ai sentimenti ed a volte geloso, la posizione di Venere in Cancro docet.

    La simpatica cresta che adorna il capo di Marek è dovuta alla Luna in Leone che è in ottimo aspetto con Urano, pianeta della stravaganza, che è anche maestro dell’Acquario, uno tra i segni più imprevedibili dello zodiaco, ma psicologicamente indica un modo per difendersi dalle insicurezze dovute a Mercurio in Cancro. Altro aspetto da considerare è la combinazione Venere – Giove che, anche se negativa tra due pianeti positivi, lo rende esagerato nelle reazioni, specialmente da un punto di vista affettivo.

    La presenza di Mercurio in Cancro gli dona un forte intuito che, applicato nella professione, gli consente un’ottima visione di gioco ed un particolare “Fiuto del Gol”, ma anche un po’ di instabilità emotiva che, quando vibra negativamente , può farlo sembrare assente in campo. Si può dire che la classica “Luna storta” legata al Mercurio gli può creare diversi fastidi in campo, per cui in quelle occasioni sarebbe meglio tenerlo in panchina.

    Le posizioni citate prima nei segni di fuoco sono ben sincronizzate con quelle della società e di Benitez, per cui sono legati nel bene e nel male alla riuscita finale. Dall’inizio del campionato, tranne qualche prestazione, Hamsik sembra non essere tornato quello che ha infiammato il San Paolo, perché? Saturno, che attualmente transita in Scorpione, sviluppa negatività ai pianeti che Hamsik ha nel Leone ( Sole, Luna e Marte) da oltre un anno e mezzo, che rappresenta la causa del suo momento non particolarmente positivo.

    Dobbiamo aspettare la metà di Novembre per vederlo tornare come prima e da quel momento Giove potrà manifestare tutta la sua energia positiva, consentendogli almeno tre anni ai massimi livelli. Nelle prossime settimane vedremo, quindi, un parziale miglioramento dovuto al transito di Marte in Sagittario, ma il meglio arriverà a Gennaio quando Saturno entrerà definitivamente nel Sagittario, permettendo ad Hamsik prestazioni eccellenti a cui il pubblico dei tifosi era abituato.

    Concludendo, ancora un po’ di pazienza per veder tornare lo slovacco al meglio, sicuramente Giove che transita in Leone per tutto il campionato sviluppa energie molto positive per il suo completo ristabilimento. D’altronde, visto il sincronismo citato negli interventi precedenti, sarà anche il momento della società e di Benitez.

    Fonte:Napoli