Maran spavaldo: ” A Napoli per fare risultato”

MARAN SPAVALDO

Maran spavaldo in conferenza stampa

Maran spavaldo: ” A Napoli per fare risultato, se pensassimo al fatturato non ci sarebbe partita ma il calcio giocato è ben altra cosa” . L’allenatore del Chievo è deciso a fare risultato al San Paolo

Di: Redazione napoletano si nasce

Maran spavaldo in conferenza stampa: “Vedi Napoli e poi.. cerchi di continuare a sorridere come stiamo facendo, di avere lo stesso entusiasmo, perché comunque al di là del risultato sarà importante il tipo di prestazione”.

LA SFIDA.”Scendiamo in campo per misurarci: il Napoli soprattutto in casa sta facendo meglio di tutti per continuità: ci sono tanti motivi per arrivare a questa partita con l’entusiamo giusto e la voglia di misurarci”.

ANALOGIE CON SARRI.“Io, come Maurizio, faccio parte della categoria che ha fatto la gavetta. E sono orgoglioso di questo. Fa piacere che Maurizio stia dimostrando tutto il suo valore: ciò dimostra che dal punto vista tecnico gli allenatori italiani hanno grandi capacità”.

MENO RIPOSATI.“Arriviamo con un giorno in meno rispetto a loro: abbiamo giocato domenica. Ma quando c’è entusiasmo anche le fatiche si smaltiscono in fretta: l’aspetto mentale conta molto. Sappiamo che affrontiamo una squadra che ci farà correre molto, abbiamo corso già molto nelle ultime due partite, ma ci alleniamo per questo, per farci trovare pronti, questo non deve preoccuparci. Dainell? E’ recuperato e di nuovo convocato”.

FATTURATO. “Nel calcio la cosa bella è che molto spesso uno più uno non fa due, noi domani contiamo che accada questo”.

ATTEGGIAMENTO TATTICO. “Aggredirli o attenderli? Il Napoli ha dimostrato che sia se lo aggredisci sia se lo attendi può metterti in difficoltà. Noi cercheremo di fare nostra partita, quella che è nelle nostre corde, poi dobbiamo sempre misurarci contro una grande squadra e questo determinerà anche il nostro tipo di prestazione, come e dove aggredire. Di certo noi andremo a fare le nostra partita, come sempre su tutti i campi, contro ogni squadra”.

Zazzaroni: “De Laurentiis non vuole una figura che parli del Napoli al suo posto.”