Cannavaro a Malagò: «Napoli ha bisogno di strutture sportive»

    «Napoli ha bisogno di strutture sportive».

    Questo l’appello rivolto dal campione del mondo di Germania 2006 Fabio Cannavaro al presidente del Coni Giovanni Malagò, a Napoli per partecipare a una iniziativa promossa alla Mostra d’Oltremare dall’associazione ‘Milleculurè che raccoglie per fini sociali tanti campioni dello sport partenopei. «Tanti come me – ha detto Cannavaro – sono cresciuti giocando in strada, ma oggi che ci sono troppe macchine in giro servono le strutture. Ed è questo l’appello che le faccio per Napoli».

    «Sulla questione impianti a Napoli voglio essere chiaro. Questa città per molto tempo ha goduto di un’eredità importante in fatto di strutture. Poi ci sono state delle gestioni amministrative che non hanno fatto bene e alcuni impianti sono stati abbandonati e lasciati andare». Lo ha detto il presidente del Coni Giovanni Malagò, a Napoli per presenziare a una iniziativa dell’associazione ‘Milleculurè, rispondendo alle varie sollecitazioni, tra le altre quella dell’ex azzurro del calcio Fabio Cannavaro, sulla questione degli impianti sportivi partenopei. «Il mio auspicio – ha proseguito Malagò – è che si possa aprire una nuova epoca per lo sport pure in un momento congiunturale così difficile. Col sindaco De Magistris, che ha mostrato attenzione per lo sviluppo della pratica sportiva, stiamo collaborando e i 62 ettari della Mostra d’Oltremare dedicati allo sport sono un segnale importante». Proprio De Magistris in precedenza aveva ringraziato Malagò per l’attenzione rivolta a Napoli ricordando come la valorizzazione della Mostra d’Oltremare rientri nell’obiettivo dell’amministrazione comunale di aprire i luoghi dello sport alla città. «La sua presenza costante – ha detto rivolgendosi al numero uno del Coni – ci incoraggia ad andare avanti lavorando di squadra».

    Nel giorno in cui le istituzioni sportive accolgono con favore la notizia di Roma sede di alcune partite degli Europei di calcio 2020, il presidente del Coni Giovanni Malagò dedica un pensiero anche alla nazionale Under 21 di Gigi Di Biagio: «La Champions a Milano nel 2016 e Roma sede di quattro incontri agli Europei 2020 – ha sottolineato – sono due supernotizie che dimostrano come ci sia bisogno di investire sugli impianti. Ma a noi – ha sottolineato Malagò parlando con i giornalisti a margine di un appuntamento che si è svolto a Napoli – interessa molto quello che sta facendo la nostra Under 21, che è la nostra squadra, quella che ci rappresenterà alle Olimpiadi e che è attesa da una sfida decisiva contro la Slovacchia. Noi – ha concluso il numero uno del Coni – vogliamo essere alle Olimpiadi col calcio italiano».

    IL MATTINO