L’ultima idea della Gazzetta: Icardi come Cavani, Osvaldo come il Pocho

     

    I quotidiani del nord, si sa, non brillano per la qualità del servizio offerto ai propri lettori. La Gazzetta dello Sport oggi si è superata proponendo dei paragoni che fanno sorridere.

     

    Icardi come Cavani, Kovacic come Hamsik, Osvaldo come Lavezzi. Un nuovo trio di tenori nelle mani di Mazzarri, questo è il messaggio che vogliono far passare, una forzatura che, da quando Mazzarri è approdato a Milano, è stata già riproposta con protagonisti vari, un giorno Hernanes, un altro Palacio, un altro ancora Guarin

     

    Mazzarri a Napoli aveva una Ferrari tra le mani, quei tre tenori avrebbero potuto portare molte soddisfazioni in più se sulla panchina ci fosse stato un tecnico più coraggioso, soprattutto considerando la pochezza degli avversari nei primi due anni e mezzo di gestione del tecnico livornese. Paragonare Icardi ad un attaccante che ha avuto una media realizzativa come quella di Cavani fa rabbrividire, leggere il paragone OsvaldoLavezzi invece fa semplicemente ridere.