L’ottimismo di Britos: “Settimana prossima sarà dura, ma possiamo farcela…”

     

    Si comincia dalla fine: ventiduesimo minuto d’una partita che sta per consegnare alla malinconia estrema. E lì che rinasce il Napoli, folgorato sulla via di Bilbao dalla resurrezione del suo profeta del gol.

    Ci vorrà un capolavoro, e stavolta collettivo, per non lasciarsi alle spalle la scia dei rimpianti, per non ingolfarsi nelle inevitabili analisi sulle linee-guida del «progetto»: e però, quando Higuain s’accende, scatenando il san Paolo, il San Mamés pare meno granitico e la paura – che resta – va svilendosi. Si riparte – riporta il Corriere dello Sport – da quella «genialata» assoluta, il colpo del fuoriclasse che rimette in piedi il Napoli: e ora ch’è ancora tutto possibile, l’ottimismo di Britos avanza con cautela… «Sarà difficilissimo, ma…». Ma si riparte da quell’invenzione. «Primo tempo complicato: non abbiamo giocato bene, anche se qualcosa siamo riusciti a costruire. Ma è stata un’altra partita nella ripresa».