Liverpool-Chelsea, decide la tecnologia: pareggio di Cahill con la goal-line

     

    Il Chelsea agguanta il pareggio contro il Liverpool grazie alla goal-line technology, la palla di Cahill dentro di pochissimo.


     

    Liverpool-Chelsea , ovvero quando la tecnologia salva un big-match. Cinque minuti dopo il vantaggio dei Reds firmato da Emre Can (tiro peraltro deviato da Terry e Cahill), gli ospiti infatti trovano il pareggio con lo stesso difensore ma in modo tutt’altro che chiaro.

    Al 14′ del primo tempo, sugli sviluppi di un corner, un batti e ribatti in area fa gridare al goal i giocatori del Chelsea con l’arbitro evidentemente indeciso sul da farsi. In soccorso del direttore di gara, però, stavolta corre la goal-line, tecnologia utilizzata da questa stagione in Premier League proprio per evitare i goal-fantasma, e che assegna il pareggio ai Blues.

    Il replay, d’altronde, conferma quanto deciso in pochissimi secondi grazie al nuovo sistema, mostrando come sia lo stesso portiere di casa Mignolet a trascinare oltre la linea, seppure per pochi secondi e per pochi cm, il pallone incriminato.

    Curioso ricordare come, esattamente dieci anni fa, proprio Liverpool e Chelsea fossero stare protagoniste di un episodio simile durante la semifinale di Champions, decisa da un goal fantasma di Luis Garcia assegnato dall’arbitro Lubos Michel e fortemente contestato da Mourinho, anche in quel caso allenatore del Chelsea.

    Goal.com