Libertino: I napoletani ora ci hanno messo il pensiero: sognano la coppa e il secondo posto in campionato.

    Dopo il 4-1 in Germania si poteva immaginare una gara simile al ritorno.

     

    Fortunatamente è stato soporifero solo il primo tempo. Benitez striglia la squadra nella pancia dello stadio durante l’intervallo e gli azzurri dominano la ripresa prima di lasciarsi andare e subire due reti. 2-2, il Napoli elimina il temibile Wolfsburg e piomba in semifinale di Europa League. 26 anni dopo quelle notti leggendarie di Monaco e Stoccarda.

    Reti di Mertens dopo Callejon e il prezzo del cartellino dello spagnolo risale.
    Come da previsioni. Perisic ha confermato il profilo interessante che tutti conoscevamo firmando il pareggio dopo la rete di Klose. Inler e Lopez e la difesa azzurra tutti i loro limiti, Andujar sempre più attento, una garanzia. Peccato che la società e il mister abbiano impiegato diverso tempo per piazzarlo fra i pali e non toglierlo più.

    L’attacco se ha voglia può far male a tutti. Napoli, Fiorentina, Dnipro e Siviglia: ecco le quattro ‘reginelle’ d’Europa che sognano Varsavia. Domani i sorteggi da Nyon con il rischio derby poi la Sampdoria a Napoli. Peccato sia terminato il ‘ritiro monacale’ per gli azzurri.Un mesetto intenso non avrebbe fatto male a nessuno.

    I napoletani ora ci hanno messo il pensiero: sognano la coppa e il secondo posto in campionato.

     Giuseppe Libertino