L’esonero dall’Inter è stata una brutta botta per Mazzarri: il tecnico medita l’addio al calcio?

    Dopo l’esonero dall’Inter, Mazzarri non ha rilasciato dichiarazioni, tanto che comincia a circolare la voce secondo cui mediterebbe di ritirarsi dal calcio.

     

    Con il presidente Thohir che più volte lo ha rassicurato di non avere intenzione di cacciarlo, Walter Mazzarrinon si aspettava, probabilmente, di venire esonerato dall’Inter proprio dopo un risultato tutto sommato positivo come il pareggio contr il Verona. Invece, un po’ all’improvviso è arrivato per il tecnico l’esonero.

    A tre giorni dal benservito nerazzurro, Mazzarri è ancora chiuso nel suo silenzio. Nessuna intervista per ora, ma con amici, nell’ambiente del calcio e non ha parlato eccome. E proprio uno di questi, il giornalista di ‘Repubblica’ Andrea Sorrentino, Mazzarri ha spiegato in privato quale sia ora il suo umore e ciò che pensa sull’esonero. Pensieri che Sorrentino ha spiegato oggi in un articolo pubblicato sul suo giornale.

    Ora vuole solo staccare, godersi il riposo e il lauto stipendio fino a giugno 2016 – spiega Sorrentino –Mazzarri è sicuro che dietro il suo esonero ci sia la vecchia Inter. Thohir è stato convinto da altri“. Chiaro il riferimento a Massimo Moratti, l’ex presidente nerazzurro con cui Mazzarri negli ultimi tempi aveva aspramente battibeccato e con cui non correva certo buon sangue.

    Mazzarri non si fa trovare, almeno per ora, e c’è già chi pensa che il suo prossimo passo sarà una conferenza stampa per annunciare l’addio al calcio. Tanta l’amarezza per questo suo primo esonero in carriera e, forse, per come è arrivato, per tutte le critiche piovutegli addosso. “Un grande personaggio del calcio milanese gli ha confidato – ha raccontato ancora Sorrentino – di non aver mai visto nella storia dell’Inter una simile gragnuola di offese, fischi, e sberleffi per un allenatore, neppure per quelli che avevano fatto malissimo“.

    goalita