LE TRATTATIVE Ufficializzato il croato, che prenderà la maglia numero 3, Bigon vuole chiudere anche per l’attaccante entro l’inizio del mercato

    Dopo Strinic Gabbiadini, adesso il Napoli accelera

    L’annuncio dovrebbe arrivare tra domenica sera e lunedì: si aspetta l’ok della Puma che cederà i diritti d’immagine a De Laurentiis

    E dopo Ivan Strinic tocca a Manolo Gabbiadini.

    Il Napoli aspetterà il deposito del contratto in Lega prima di dare l’ufficialità del croato con tutti i crismi, ma da ieri il terzino sinistro ex Dnipro è a tutti gli effetti un giocatore del Napoli. Si attende solo il transfer, ma in fondo non c’è fretta perché Benitez non lo utilizzerà per la trasferta di Cesena, dove dovrebbe non essere nemmeno convocato.

    Appena ci sarà l’ufficialità Strinic (che ha scelto la maglia numero 3) e sarà presentato con una conferenza stampa, che però il Napoli vorrebbe fare assieme a quella di Manolo Gabbiadini. Proprio per l’attaccante della Sampdoria ora si stringe e si preme sull’acceleratore per chiudere definitivamente l’operazione. Ieri pomeriggio il ds azzurro Riccardo Bigon ha messo mano al telefono per predisporre le firme sui contratti e la convocazione del giocatore. Tutto dovrebbe chiudersi entro lunedì, forse già domenica sera. All’apertura ufficiale del calciomercato Gabbiadini dovrebbe essere definitivamente un calciatore azzurro. È tutto pronto, gli accordi sono predisposti. Mancano solo le firme su quelli tra il calciatore e il Napoli, perché il pacchetto sui diritti d’immagine è ancora in mano alla Puma, che dovrebbe cederli al Napoli.

    Una trattativa nella trattativa, che ha visto il club azzurro trionfare sul colosso tedesco: il pacchetto sarà ceduto a De Laurentiis, ma Gabbiadini avrà ugualmente le sue sponsorizzazioni e i suoi guadagni, ma il tutto sarà gestito dal Napoli che deciderà quando, se e come apporre il proprio marchio. Un accordo-transito che la Puma ha accettato e che sbloccherà definitivamente il discorso. Gabbiadini è atteso in città lunedì, a questo punto, per le visite mediche.

    Ovviamente non sarà disponibile per il Cesena (ammesso che si riesce a portarlo in Campania) ma contro la Juventus domenica prossima dovrebbe esserci anche lui. Intanto, il presidente Aurelio De Laurentiis ha di fatto chiuso il mercato, chiudendo la porta ad altri innesti («Abbiamo accontentato le richieste di Benitez, che voleva due giocatori, uno in attacco e uno sulla fascia sinistra »), ma ha anche messo una pietra tombale sul discorso Lavezzi. («I procuratori si divertono a metterci in mezzo»), ha detto. In realtà il presidente ha adoperato una strategia esplorativa, ma quando ha capito che non ci sono margini ha preferito chiudere il discorso sul nascere ed evitare altri equivoci di mercato.

    Fonte: il Roma