Lazio – Napoli: Tutto quello che…

    e luce fu... Un arbitro a difesa di Napoli e del Napoli

    Carissimi amici dell’After,

    In questo nostro consueto appuntamento, non mi va di sviscerare quanto è avvenuto pre e post partita, ma vorrei solo soffermarmi su un piccolo grande eroe, questa volta non vi narrerò di allenatori in tuta o in giacca e cravatta, questa volta non vi scriverò di calciatori che sudano la maglietta o lottano per la bandiera, questa volta voglio parlarvi dell’arbitro, anzi permettetemi di usare il maiuscolo e l’articolo determinativo: L’ARBITRO.

    Si, l’uomo di cui volgiamo narrare le gesta è Massimiliano Irrati.

    Nato a Firenze, appartiene alla sezione AIA di Pistoia, è originario di Lamporecchio e vive a Pescia. Avvocato di professione, diventa arbitro nel 1996. Dopo il classico iter nelle serie minori, è promosso in serie D nell’estate del 2004, dove rimane in organico per tre anni. Nel luglio 2007 viene poi promosso in serie C, l’attuale Lega Pro, dove invece colleziona quattro anni di permanenza, fino al termine della stagione sportiva 2010-2011.Il suo passaggio alla CAN B, seconda categoria nazionale, è datato 30 giugno 2011. Nel suo primo anno di permanenza in tale organico colleziona 18 presenze al termine della stagione regolare, ma soprattutto l’esordio in serie A, avvenuto il 18 marzo 2012 allo stadio Renato Dall’Ara di Bologna, in occasione della partita Bologna-Chievo Verona. Tale partita ha rappresentato un traguardo importante anche per la sua sezione, perché si è trattato in assoluto del primo fischietto pistoiese nella massima serie italiana.

    Nel maggio 2013 è designato per la finale di andata dei play-off per l’accesso in serie A, tra Empoli e Livorno. Il 2 luglio 2013 viene promosso in CAN A, collezionando 19 presenze in serie A, quindi a 32 anni  ha esordito domenica 18 Marzo 2012 allo Stadio “Dall’Ara” in Bologna-Chievo. Nell’agosto 2013 gli viene conferito il Premio BWIN come miglior arbitro della serie B relativamente alla stagione 2012-2013.

    Ma veniamo alla cronaca di oggi, al 66′ della gara Lazio – Napoli, L’ARBITRO pistoiese, interrompe la gara per cori razzisti contro i Napoletani e contro il giocatore Koulibaly.

    Intervento unico nel suo genere, mai successo, almeno in serie A, che alcun arbitro sospendesse la partita per qualcosa del genere, grande gesto, un gesto da eroe. Segno che forse qualcuno capirà e altri no… Intanto onore a te MASSIMILIANO IRRATI, eroe del giorno! E a riguardo qualcuno già cinguetta sui social, e ve ne proponiamo uno solo, forse quello al momento più sentito…

     

    a