L’attacco piu’ forte e’ in pericolo: Sarri intervenga

CHE FINE HA FATTO L’ATTACCO ATOMICO?

Il Napoli annovera  uno degli attacchi piu’ forti d’Europa.

Numeri alla mano, l’attacco del Napoli e’ prolifico come pochi, nel biennio Benitez, ha superato i 200 gol, il problema era ed e’ la difesa.

Ma  concentriamoci sull’attacco, Sarri dispone, di giocatori di grande qualita’  di cui Mertens, Callejon e Insigne danno il meglio sull’esterno.

 

Higuain e’ un campione assoluto, da il meglio di se quando e’ ben servito in area, ma non si esime da sacrificarsi anche arrentrando a centrocampo, per recuperare una palla , e servire assist  al bacio.

Hamsik con i suoi inserimenti e’ devastante, ma spesso sparisce dalla partita, avrebbe bisogno di un centrocampo piu’ di “livello”, che dia maggiore copertura, per aiutarlo nelle sortite in avanti.

Gabbiadini, giovane promessa,  gioca bene sia da esterno che da centrale.

Numeri alla mano in 2 stagioni :

  • Hamisik (fermo 3 mesi) ha  segnato 25 gol

  • Callejon- ha segnato 30 gol

  • Higuain- ha segnato 40gol

  • Mertens-ha segnato 20 gol

  • Insigne  ha segnato 16 goal ed un infinita’ di assist

  • Gabbiadini in soli 6 mesi ha segnato 11 gol.

Numeri piu’ o numeri meno, il discorso e’ semplice, Sarri non puo’ perdere un patrimonio del genere,  e’ assurdo vedere il Napoli fare un solo tiro vero, nello specchio della porta del Sassuolo, e’ “normale” vedre quelle amnesie difensive, ma non accetto di vedere un Napoli spuntato, Sarri corra ai rimedi, Napoli non e’ Empoli, la piazza gia mugugna!

©Riproduzione riservata