L’analisi della gazzetta: “Per lo scudetto servono rincalzi di qualità”

    rincalzi di qualità

    Sarri con i titolari ha tenuto il ritmo della Juve, calando soltanto con le seconde linee. L’obiettivo per il prossimo mercato saranno rincalzi di qualità. 2,368 La media punti del Napoli con i titolarissimi in campo, più o meno la stessa della Juve (2,378). Con le riserve invece la media a partita scende a 1,88.

    Questa la sintesi della valutazione fatta dalla gazzetta dello sport:

    RINCALZI DI QUALITÀ

    La sfida, in prospettiva Champions, è dunque quella di costruire un organico in cui non ci siano più i titolarissimi perché il livello delle riserve dovrà essere molto più vicino a quello di Reina, Hysaj, Jorginho, Callejon, Hamsik, Albiol (sabato squalificato, al suo posto Chiriches) ed Higuain. Nomi che non sono casuali perché il Napoli dovrà prendere un secondo portiere, uno o due centrocampisti (dipenderà da Grassi, se si deciderà di tenerlo o darlo in prestito), un centrale difensivo, probabilmente un esterno d’attacco (iace Ben Yedder) ed almeno un terzino. Tutti rincalzi, al netto di clamorose cessioni (il Pipita e Koulibaly sono i pezzi pregiati che fanno gola alle grandi d’Europa). Dalla qualità di questi acquisti dipenderà l’esito della prossima stagione. Quella in cui non si potrà più vivere di soli titolarissimi ma ci vorranno rincalzi di qualità.