La gazzetta: Zapata-Hamsik Urla Napoli

Il colombiano non fa rimpiangere Higuain: gol e assist per Marek.

Continua la scalata di Rafa al secondo posto

Adesso sì che la Roma è più vicina. Sono soltanto tre i punti che separano il Napoli dal secondo posto e l’aggancio non è più impossibile.
E se dovesse riuscire nel giro di qualche settimana, allora tutto potrebbe risolversi nello scontro diretto in programma  il 4 aprile, all’Olimpico. Un successo prezioso, che serve per tenere a distanza anche Fiorentina e Lazio, interessate al terzo posto e, dunque, alla possibilità di accedere alla prossima Champions League.

POTENZA ZAPATA Ha avuto un protagonista assoluto, la gara col Sassuolo: Duvan Zapata. La cui forza fisica ha travolto la difesa emiliana. In area, è stato incontrastabile.C’era qualche perplessità per l’assenza di Gonzalo Higuain, ma l’azione travolgente di Zapata ha reso tutto più semplice, nessuno ha rimpianto il Pipita.

CAPITANO L’intesa tra Zapata e Hamsik non è una novità assoluta. Già contro Udinese (in Coppa Italia) e Slovan Bratislava (Europa League, al San Paolo), due dei sette gol stagionali dello slovacco, in campo c’era il colombiano, che rispetto a Higuain dà più profondità e lascia a Marek maggiori spazi per i suoi inserimenti. Il capitano così è tornato coraggioso e si è confermato ragazzo sensibile. L’abbraccio con Insigne dopo il gol è un bel gesto, ma anche un invito a Lorenzo a tornare in fretta. Per continuare la rincorsa alla Roma ci sarà bisogno anche di lui.