La gazzetta rivela: Patto Benitez-squadra, l’incognita tecnico non ha distratto il gruppo

Scrive la gazzetta:

Vuole tutto, il Napoli. Dal 6 gennaio, giorno della ripresa del campionato, il suo cammino è inarrestabile. In un solo mese ha sommato sei vittorie (4 in campionato e 2 in coppa Italia), piegandosi ( sappiamo in che modo ndr) soltanto dinanzi alla Juventus, lontana 11 punti e, praticamente, irraggiungibile.

Ma non importa, i conti si faranno soltanto a fine stagione, è solito ripetere il tecnico Rafa Benitez. Una convinzione che riassume le intenzioni dell’ambiente napoletano, esaltato dai risultati ottenuti nelle ultime settimane.

E’ nato così il patto tra la squadra e il proprio tecnico, alla ripresa del campionato. Intesa sostenuta anche dalla dirigenza che si è mossa con largo anticipo sul mercato garantendo due giocatori di prima fascia, come il croato Ivan Strinic e l’ex sampdoriano Manolo Gabbiadini.

E con la vittoria di Cesena, nel giorno dell’Epifania, è cominciata la «remuntada». In verità un primo segnale convincente l’aveva già lanciato, il Napoli, vincendo la Supercoppa italiana, a Doha, contro la Juventus. Ma serviva un po’ di continuità nei risultati, altrimenti sarebbe stato difficile poter pensare di recuperare punti sul duo di testa.

E poi, ci sarebbe voluto un contributo sostanzioso da parte del suo leader: con la doppietta ai campioni d’Italia, in Qatar, Gonzalo Higuain ha ripreso a segnare e da quel momento non si è più fermato. A metà stagione ha già un messo su un capitale prezioso: 18 reti, delle quali 12 realizzate in campionato.