La Gazzetta: Montella ha detto no al Napoli e a 3,5ML all’anno. Sarri e quella strana clauosola

MONTELLA DICE NO E SARRI  TROVA LA CLAUSOLA DEL SILENZIO

Ci ha provato fino in fondo, arrivando a proporgli un contratto di quattro anni da 3,5 milioni di euro a stagione, ma il no di Vincenzo Montella, è stato netto, deciso, pronunciato
prima di mettersi in viaggio verso il Madagascar, dove trascorrerà le vacanze.

Così, Aurelio De Laurentiis ha ripreso il colloquio con Maurizio Sarri, l’allenatore individuato e bloccato subito dopo l’addio di Rafa Benitez.

Una situazione paradossale, in ogni modo, che ha evidenziato le incertezze del presidente del Napoli: giocando su due tavoli ha dimostrato di non avere le idee chiare sul nuovo tecnico ingaggiato, col quale sta discutendo da una settimana.

Non è stato ancora messo nero su bianco, a prescindere dalla trattativa segreta con Montella, condotta da De Laurentiis.

QUELLA STRANA CLAUSOLA

Nel contratto, che stanno analizzando i legali di Sarri  contiene una serie di paletti.

Ci sarebbe una clausola, per esempio, che vieterebbe all’allenatore di parlare con chiunque e, laddove volesse farlo, dovrà chiedere l’autorizzazione alla società.

Una condizione che l’ha lasciato perplesso.

Lui, persona a cui piace discutere di calcio, dovrebbe tacere per imposizione.