La gazzetta: De Laurentiis scrive al Papa: «Sei napoletano»

«Napoli si sente vicina a un Papa venuto “dalla fine del mondo” cit. ADL

 

Il giornalista Massimo Milone ha raccolto nel volume «Napoli, lettera a Francesco», i pensieri dei napoletani celebri rivolti al Pontefice. «Napoli si sente vicina a un Papa venuto “dalla fine del mondo”, ha scritto Aurelio De Laurentiis , che noi consideriamo molto “napoletano” anche per il condiviso amore per il calcio e in virtù dei campioni che hanno vestito con gloria sia
la nostra amata maglia che quella dell’Argentina».

De Laurentiis ha ricordato «l’amore di Jorge Mario Bergoglio per il calcio, per il San Lorenzo e per i tanti ragazzi delle “villas” che attraverso il calcio sono riusciti a
salvarsi dalla violenza, dalla droga, dalla miseria. Periferie  conclude De Laurentiis, che ha conosciuto il Papa prima della finale di Coppa Italia del maggio 2014  simili a quelle di Napoli dove i campetti di gioco sono il frutto del lavoro della Curia guidata dal Cardinale Crescenzio Sepe, di molti parroci coraggiosi e di enti sportivi lungimiranti come il Napoli.