La gazzetta: De Laurentiis rivela «Mi tengo Rafa, Strinic in arrivo»

rafa e De Laurentiis

Il regalo del patron del Napoli: Strinic, esterno mancino in scadenza col Dnipro. Tre anni a 1,6 milioni.

Aurelio fa marcia indie­tro. È la notte del trion­fo, c’è spazio per nuove energie, nuovo entusiasmo, nuovi orizzonti.

Il presidente De Laurentiis è felice ma tiene il timone dritto e avanza un mea culpa che fa rumore: Benitez? «Ho fatto bene a in­gaggiarlo, speriamo di conti­nuare assieme questa avventu­ra. Rafa è un galantuomo».

STRINIC C’È – Intanto il presi­dente ha già pronto il primo re­galo per tifosi e allenatore. Or­mai imminente Gabbiadini, ac­cordo trovato con Ivan Strinic: dal 1° gennaio sarà del Napoli. Nell’ultima settimana sono sta­te limate le differenze e l’affare può dirsi concluso. L’esterno si­nistro croato, in scadenza col Dnipro il 31 dicembre, ha fir­mato fino al 2018. Arrivando a costo zero, Strinic ha potuto ot­tenere un trattamento di ri­guardo per lo stipendio che do­vrebbe attestarsi sul milione e 600 mila euro bonus compresi. Con la partenza di Ghoulam per la Coppa d’Africa, il Napoli ha trovato il sostituto. Riccardo Bigon e il suo staff avevano va­lutato diverse «candidature» e alla fine hanno virato su di lui, occasione del momento vista la scadenza del contratto. Classe 1987, Strinic è cresciuto nel­l’Hajduk fino ai 19 anni, quan­do tentò l’esperienza francese al Le Mans. Un anno e tornò in patria fino al 2011 quando il Dnipro lo pagò 4 milioni per portarselo in Ucraina.