La faccia tosta della lega: «Il sistema italiano è tra i più efficienti» intanto i conti dei club non li controlla nessuno

    La Lega si difende «Il sistema italiano è tra i più efficienti»

    Lungo comunicato della Lega Serie A per difendersi dalle accuse in merito al caso Parma.
    Intanto, i presunti mancati controlli: «Non può dirsi “carente” un sistema che verifica ogni scadenza per le obbligazioni con i tesserati e che sanziona disciplinarmente i mancati adempimenti».

    Istituzioni assenti?

    «Il sistema italiano è uno dei più efficienti in Europa». La Lega parla della stanza di compensazione, che garantisce i trasferimenti tra società italiane, dell’abolizione delle comproprietà, del fair play finanziario, del tetto alle rose. E annuncia nuove misure: valutazione della consistenza patrimoniale, test per i nuovi ingressi societari.

    Alla lega  forse sfugge che  nel 2006 l’indebitamento del Parma era di 16 milioni di euro, oggi arriva a 197 milioni. Alla faccia del sistema efficiente