Comincia il mese verità: Per Juventus e Napoli quattro partite prima del Big match

Juventus e Napoli quattro partite prima del Big match

Per Juventus e Napoli comincia il mese più difficile

Juventus e Napoli quattro partite prima del Big match del 29 ottobre. Riparte il duello scudetto dopo la felice parentesi in Champions

Comincia il mese della verità prima dello scontro diretto di Torino di sabato 29 ottobre, un crocevia importantissimo nella corsa al tricolore. Tocca prima ai bianconeri, in campo alle 12.30 contro l’Empoli, vecchia squadra di Sarri, che avranno quindi la possibilità d’incrementare il vantaggio di più uno in classifica sul Napoli.

Poi gli azzurri a Bergamo contro l’Atalanta di Gasperini che è partita tra mille difficoltà: match comunque da non sottovalutare anche per le insidie ambientali in uno stadio particolarmente caldo proprio nei match contro il Napoli.

E’ importante arrivare alla sosta con un altro successo, poi ci sarà la variabile degli impegni con le nazionali per le qualificazioni mondiali prima della ripresa a metà ottobre: 14 i convocati del Napoli, tanti anche i bianconeri a cominciare dai quattro azzurri di Ventura e cioè Buffon, Barzagli, Chiellini e Bonucci.

Una no-stop, quindi, con ulteriore stanchezza che si andrà ad accumulare dopo un ciclo di sette partite in 22 giorni tra campionato e Champions League. Ciclo che riprenderà dopo la sosta con Napoli-Roma in programma il 15 ottobre al San Paolo e Juventus-Udinese a Torino: sulla carta l’appuntamento più complicato toccherà chiaramente al Napoli.

Le due rivali saranno impegnate poi in Europa:gli azzurri giocano al San Paolo contro il Besiktas, impegno più duro per la Juve a Lione. Alla ripresa del campionato la Juventus va al Meazza con il Milan, il Napoli affronta sempre fuori casa il più morbido Crotone.

Nel turno infrasettimanale, tre giorni prima dello scontro diretto del 29 ottobre allo Juventus Stadium, i bianconeri giocano in casa con la Sampdoria, il Napoli affronta l’Empoli a Fuorigrotta e anche in questo caso il match presumibilmente più difficile toccherà alla Juve.

fonte: il Mattino