Juve e Napoli vendono la Supercoppa agli arabi

    Niente Cina o Stati Uniti, né tanto meno Roma o Italia, la finale di Supercoppa italiana sarà giocata sempre in terra straniera, ma in una meta decisamente più “esotica” e inusuale.

    Secondo la Gazzetta dello Sport, infatti, la sede della gara tra Juve e Napoli sarà Doha, perché è da lì che proviene l’offerta migliore.

    Gli arabi hanno messo sul piatto 2,5 milioni più spese pagate al 100%, ovviamente nel lusso sfrenato. La gara si disputerà il 23 dicembre (forse anticipata al 22) e dunque è molto probabile che qualche giocatore decida di “attaccare” le ferie natalizie e fermarsi direttamente sul luogo a trascorrere le feste. Oltretutto il governo qatariota si è impegnato in un programma di promozione del calcio italiano, cosa che di questi tempi non è poco, soprattutto considerato che in Qatar si svolgeranno i Mondiali del 2022.

    L’ultimo ostacolo sembrava essere il presidente partoneopeo De Laurentiis, che avrebbe preferito una sede italiana per tutelare i tifosi. Ma a quanto pare anche lui ormai si sarebbe convinto a dare il via libera.