Lo sai perchè Ischia fu la prima colonia della Magna Grecia

Ischia fu la prima colonia della Magna Grecia

Perchè Ischia fu la prima colonia della Magna Grecia?

Verso il 780 a.C. a Ischia sorse la prima colonia della Magna Grecia. Perché gli antichi navigatori vi sbarcarono?

L’isola delle scimmie

Un’isola vulcanica di poco meno di 50 chilometri quadrati, allargo dello splendido Golfo di Napoli: Ischia, come la conosciamo oggì, o Pithekoussai, il luogo “popolato dalle scimmie”, come la chiamavano i Greci antichi.

In realtà, è solo una delle tante ipotesi sull ‘origine dì questo nome, ma certo la più suggestiva.

Ischia fu la prima colonia della Magna Grecia.

Il primato di Ischia non sta nella sua bellezza mozzafiato né nei suoi abitanti mitologici, qui, quasi 2.800 anni fa, fu fondata la prima colonia greca nel nostro Paese, il primo passo della Magna Grecia. L’archeologo Giorgio Buchner, che a partire dal 1952 diresse i primi scavi scientifici sull’isola, ha scritto che “durante un breve periodo soltanto,  Pìthekoussai è stata un centro importante”. Soprattutto per i commerci, che per i coloni ellenici erano vitali come l’aria e l’acqua. “Qui convergevano i traffici dalla Grecia e dall’Egeo, da Cipro, dalla Siria e dall’ Egitto, il porto base greco più avanzatoper il commercio con l’Etruria”.
Il pìccolo avamposto si trasformò infatti, e molto rapidamente, in fiorente emporio commerciale.

Ischia approdo Ideale?

Ma come sappiamo che proprio Ischia fu il primo approdo ellenico? Semplice: nessun altro sito della Penisola ha restituito ceramica greca così antica. Non solo. Nel 1989 un ritrovamento casuale ha permesso dì portare alla luce i resti di quello che sembra essere stato il primo nucleo dei coloni: una fattoria con resti di ceramica che risalirebbero al 790-780 a.C.

Il luogo in questione, Punta Chiarito e la sotto·stante Baia di Sorgete, corrisponde al tipico approdo preferito dai navigatori dell’antichità: una piccola insenatura riparata dal vento di maestra· le, ideale per l’ancoraggìo.

Da dove erano partiti?

Ma da dove erano partiti quei rnisteriosi uomini (senza donne, quelle se le sarebbero procurate sul posto), sbarcati a Baia di Sorgete? Secondo il geografo Strabone, dalle città di Calcide ed Eretria in Eubea. Dalla “base” di Punta Chiarito si sarebbero mossi in tutte le direzioni, fino alle alture di Monte Vico e alla Valle di San Montano, dove sorse l’abitato principale.

La scelta di Ischia non fu dunque casuale.

Nonostante le dimensioni ridotte, l’Isola delle scimmie aveva tutto il necessario: sorgenti d’acqua (anche termale), terreno coltivabile, argilla per la produzione di ceramica e, sempre secondo Strabone, oro, in pìù, era un luogo sicuro.

Ischia era perfetta: abbastanza lontana dalle bellicose popolazioni della terraferma, ma abbastanza vicina alla costa da garantire scambi economici. In questo modo  Ischia fu la prima colonia della Magna Grecia

fonte:Giovanni landini, Focus Storia.