Inzaghi: “Partita condizionata dall’espulsione, ma ho visto una buona squadra per 70 minuti!”

    Il Milan è stato preso letteralmente a pallonate dagli azzurri e per Filippo Inzaghi e i suoi è la terza sconfitta consecutiva. Il tecnico rossonero, ai microfoni di Sky Sport commenta così la sconfitta rimediata al San Paolo:

    “E’ stata una partita condizionata dall’espulsione, ma ho visto una buona squadra per 70 minuti.In dieci abbiamo lottato, non posso dire niente come spirito, abbiamo anche rischiato di segnare con Bonaventura. Di certo non meritavamo di subire un passivo così pesante. Non potevo capovolgere tutto, abbiamo fatto quattro mesi grandissimi e poi fatica. Qualcosa di buono c’è, la società farà le sue valutazioni. Io ho un contratto. Nella mia carriera da allenatore questo anno sarà fondamentale. Alla squadra ho fatto rivedere la partita dell’andata, quella era stata la gara perfetta. Il rimpianto più grosso è gennaio-febbraio, ci sono mancati 15 giocatori ma ho sbagliato ad abbandonare il 4-3-3. La gara è stata condizionata dall’episodio, forse il giallo sarebbe stato più giusto, c’era anche Paletta lì. Quest’anno ce ne capitano di tutti i colori”.