Inutili gli appelli della societa’, la Uefa mette il Napoli sotto inchiesta: pubblico scorretto.

    Non bastava il gol in fuorigioco.

    Il 21 maggio la UEFA deciderà la sorte del club di De Laurentiis.

    La società aveva come di consueto lanciato appelli ai tifosi, dal proprio sito ufficiale, invitandoli a rispettare tutte le norme imposte dalla UEFA, invece il pubblico ha disatteso le norme.

    Il Napoli sarà quindi chiamato rispondere di: insufficiente organizzazione, in quanto, i tifosi azzurri avrebbero:

    lanciato bengala, usato laser per distrarre gli avversari, bloccato le scale, sugli spalti.

    Insomma tutto ciò che era vietato per la  UEFA di Platini’ e Blatter a Napoli è stato fatto.

    Si profilano pesanti sanzioni.