Intervista esclusiva a Francesco Amoruso il “Gallo canterino”

    gallo

    Francesco Amoruso, in arte “il gallo canterino”, è intervenuto ai nostri microfoni in esclusiva, rilasciando le seguenti dichiarazioni:

    “Il mio primo album, intitolato proprio il gallo canterino è uscito nel Luglio 2014, ed è un’insieme di esperienze e festival vinti e a cui ho partecipato. L’album nato con la produzione dell’associazione Illimitarte, è un’insieme di canzoni e di generi musicali che ha visto la partecipazione di tanti artisti dell’associazione come Raffaele Cardone, che è anche il presidente, Massimo Capocotta, Nicola Orobona, Vincenzo Capasso del gruppo “La Maschera” e Massimo De Vita(Blindur). L’album è una raccolta di canzoni sociali perché credo che la musica è innanzitutto un mezzo di comunicazione, poi un bel gioco creativo, uno sfogo, una passione. Sono un cantautore che scrive spesso in italiano e che si diverte spesso a scrivere le cose con ironia su varie argomentazioni. Tra le mie canzoni preferite cito Poesia e Prufesso’, ma sono anche legato a “il gallo canterino” che è proprio la canzone che simbolo dell’album. La canzone “il gallo canterino” narra la storia di un gallo che racconta, in un ottica disillusa, la descrizione della fattoria, nel mio immaginario, che è la nostra società. Zio tobia è un po’ il papà Castoro, tolto dal suo focolare, dalle sue possibilità di raccontare storie belle. Nella mia storia, Lo zio tobia è stato tolto per far spazio a “Sua maestà” a cui gli animali si assoggettano. Chi vuole può seguirmi sul mio sito ufficiale , sul canale youtube sulla pagina facebook .”

    Ringraziamo Francesco Amoruso per l’intervista concessa, vi lasciamo con la canzone “il motivetto”

    [su_youtube url=”https://www.youtube.com/watch?v=ZBdoWasXITo” width=”500″ height=”360″]