INSIGNE VUOLE UN GOL A MILANO

    INSIGNE VUOLE UN GOL A MILANO

     

    Insigne  sfida amichevolmente Balotelli, Bacca, e  Luiz Adriano.

    Insigne, cerca  di restare aggrappato alla propria giostra, avviata ad Empoli con la parabola perfetta, esaltata con la Juventus con la sua prima rete a Madame.

    Manca il primo autografo esterno stagionale e l’ultima esultanza lontana dal San Paolo sedici mesi fa, segnando proprio a Mihajlovic.

    STA BENE.

    L’ammaccatura è un ricordo lieve del recente passato, ma all’orizzonte (saltando Varsavia, lasciandola ai compagni), c’è quello scenario da star che (persino da solo) è in grado d’incoronare e l’atmosfera magica d’una sfida ch’è fuori dal comune, che rientra tra gli appuntamenti dell’anno.

     Insigne ha in testa un gol a  San Siro.

    Milano è un tabù da rompere, anche un amabile aspirazione da cogliere, perché dall’altra parte c’è un gran bel quarto di nobiltà del calcio italiano ed internazionale, c’è la statura d’una avversaria che dà lustro a qualsiasi propria prodezza.

    Fonte: Corriere dello sport