Cs: Insigne vuole il gol Champions e la maglia di Totti

Vuole firmare la Champions nel regno di Totti

Insigne Sogna di diventare “Il capitano” del Napoli.  Nel 2013 suo il gol Champions.

Lo scrive Fabio Mandarini sul corriere dello sport:

Il 21 aprile 2013, al San Paolo, Lorenzo Insigne entrò in campo a pochi minuti dalla fine e al 90′ inventò il destro della vittoria con il Cagliari che all’unanimità fu definito: il gol Champions. Un’ipoteca, con cinque partite ancora da giocare, che dopo un paio di giornate portò il Napoli a conquistare il secondo posto e l’accesso diretto alla fase a gruppi.

Insigne vuole il gol Champions e la maglia di Totti

Gli azzurri hanno ora una nuova, grande chance: è la Roma l’ultimo ostacolo verso la regina delle coppe. E ciò significa che domani all’Olimpico, fermo restando le briciole aritmetiche per lo scudetto, bisognerà emulare il passato e provare a ripetere l’operazione . Come? Beh, parola  al destro di Insigne: sarebbe un modo perfetto per continuare a inseguire il sogno di diventare il Totti di Napoli. Tra l’altro nel regno del Totti originale: con estremo rispetto, per carità, ma senza paura.

Insigne all’Olimpico ha segnato all’Argentina con la Nazionale (2013) e due volte in finale di Coppa Italia con la Fiorentina (2014), però mai in campionato. Né con la Roma né con la Lazio. Cercasi primizia. Tipo quella con il Cagliari di tre anni fa: un gol Champions.