Insigne-Mertens, staffetta anche nei rinnovi al Napoli: ma il belga vuole garanzie

    Dopo Insigne potrebbe toccare a Mertens rinnovare il contratto col Napoli, anche se il belga chiede più spazio. In entrata piace Fabinho del Rio Ave.

    In casa Napoli è arrivato il rinnovo di contratto per Lorenzo Insigne. A breve, potrebbe toccare anche a Dries Mertens: l’agente del belga, Soren Lerby, è stato a Castelvolturno il 16 ottobre per incontrare Benitez e Bigon ed ha in agenda un nuovo meeting.

     

     

    Il procuratore danese sarà nel centro tecnico partenopeo tra martedì e mercoledì della prossima settimana per parlare, soprattutto, con il direttore sportivo. Lerby chiederà un adeguamento contrattuale, con un miglioramento rispetto al milione e duecentomila percepito dal suo assistito, con un ritocco che potrebbe arricchire gli emolumenti di circa il 30%.

     

     

    Ma ci sono altri temi prioritari: l’utilizzo di Mertens da parte di Rafa Benitez e la costruzione di una squadra che nei prossimi anni lotti per traguardi sempre più importanti. Lerby dirà a Bigon che il belga ha voglia di rimanere in azzurro, ma non ci sta a continuare ad essere un’alternativa nelle gare importanti, vuol sentirsi protagonista nel momento clou della carriera.

     

     

    Ad oggi, l’ipotesi cessione non è nelle opzioni e Dries rimarrà in azzurro fino al termine della stagione anche se ci sono diversi club di Premier e di Bundesliga che apprezzano l’ex Psv e sarebbero pronte a strapparlo al Napoli anche a gennaio. Lerby chiederà garanzie: soprattutto per la prossima stagione.

     

     

    Molto potrebbe dipendere dalla permanenza di Rafa Benitez sulla panchina del Napoli: se Bigon spiegherà che il progetto tecnico proseguirà con lo spagnolo in panchina, ci sarà anche da discutere di modulo, minutaggi e del proseguimento stesso dell’avventura al San Paolo. Mertens ha un contratto fino al 2018 ed un valore di mercato raddoppiato dal momento del suo acquisto: vale almeno 20 milioni, cifra che lo colloca trasferibile solo nel gotha del panorama continentale.

     

     

    Intanto, visti i problemi di Zuniga (ci sarà bisogno di un consulto specialistico internazionale per il suo ginocchio), di Mesto (che tarda ad entrare in condizione ed ha disputato appena 16 minuti in stagione) e con la partenza di Ghoulam per la Coppa d’Africa dal prossimo 17 gennaio, il Napoli è alla ricerca di un esterno basso.

     

     

    Si sta monitorando con attenzione il classe ’93 Fabinho. Brasiliano in prestito al Monaco, appartiene al Rio Ave. Ha una valutazione piuttosto accessibile, attorno agli 8 milioni di euro ed un contratto che lo lega al club lusitano fino al 2018. Fabinho nasce terzino destro ma può giocare anche da centrale, con quella duttilità ed ambivalenza tattica molto apprezzata da Benitez.

     

     

    Gli uomini di mercato del Napoli hanno già fatto qualche sondaggio presso l’entourage del calciatore, con gli agenti Thomas Solomon e Giovanni Gurrieri, continuando a monitorare l’esterno carioca nel campionato francese. Le recensioni sono estremamente positive e Fabinho è nella short list già per il prossimo mercato di gennaio.

     

    Goal.com