Inizia il Carnevale Popolare: all’Ex Opg Je so’ pazzo trovate i laboratori per bambini!

    Come da tradizione, l’appuntamento annuale del Carnevale di Napoli si avvicina e noi non potevamo non dare il nostro contributo a questa grande festa cittadina che da sempre coinvolge grandi e piccini con grande entusiasmo!

    Come molti sapranno il Carnevale di Napoli prevede parate di quartiere in tutta la città e numerosi sono i carri che sfileranno per strade e vicoli coinvolgendo i cittadini in una giornata di festa e condivisione di una delle più belle tradizioni della cultura napoletana.
    Noi abbiamo deciso di dare il nostro contributo e partecipare insieme a voi a questa giornata! Per questo abbiamo voluto creare un ciclo di laboratori per ragazzi e per chiunque sia interessato, pensato per lavorare tutti insieme alla creazione di un carro e alla lavorazione di maschere di carnevale! Aspettando la parata di Materdei che si terrà venerdi 5 febbraio alle 10.30 l’idea è di incontrarci tutti i sabati per lavorare insieme a questo progetto. L’invito è rivolto alle ragazze e ai ragazzi e a chiunque voglia dare il suo contributo creativo, nessuno escluso!
    E’ consigliato indossare vestiti che possano sporcarsi di colla e colori. I laboratori sono totalmente gratuiti e gestiti dai ragazzi del Doposcuola e del Calcetto popolare.

    Vi siete mai chiesti da dove nasca il Carnevale di Napoli? Questa tradizione ha attraversato per lungo tempo la corte aristocratica Aragonese e quella Borbonica arrivando ai giorni nostri come una grande festa del popolo. Le sue origini risalgono al XVI secolo e il 17 gennaio era la data di apertura di numerosi appuntamenti privati e di piazza rigorosamente in maschera! Il Carnevale di Napoli nasceva come un momento riservato ai nobili per sfoggiare travestimenti e partecipare a tornei , balli e lussuosi banchetti.
    Circa un secolo dopo il popolo decise di appropriarsi di questa festa aristocratica trasformandola in un grande momento di piazza dove pescatori, macellai, contadini, donne e bambini invadevano le strade con costumi tradizionali , canti carnascialeschi, gare con il palo di sapone e rappresentazioni di commedie popolari. Il popolo ha riempito il Carnevale di costumi e tradizioni culinarie e musicali e la sua meravigliosa evoluzione ci porta sino ad oggi, ad aspettare con lo stesso entusiasmo di ogni anno la festa del popolo!
    Vi aspettiamo numerosi!

    Je so’ pazzo è un ex-opg (ospedale psichiatrico giudiziario) occupato nel marzo 2015 da un gruppo di studenti, lavoratori, disoccupati, per sottrarlo all’abbandono e per restituirlo alla città, per ricostruire la memoria di questo luogo terribile di esclusione e tortura, e lanciare percorsi di mobilitazione a partire dalle nostre concrete esigenze: dal lavoro al territorio, dalle scuole alle università, dalla casa alla sanità.

    CALENDARIO DEGLI APPUNTAMENTI:
    sabato 23 gennaio 10.00- 13.00 | laboratorio di maschere e carri
    sabato 30 gennaio 16.00 – 19.00 | laboratorio + spettacoli di giocoleria e clown
    venerdì 5 febbraio 10.30 | SFILATA PER LE STRADE DI MATERDEI!

    Come arrivarci?
    – Metro Linea 1: Fermata Materdei
    (5 minuti a piedi verso Salita San Raffaele)
    – Dal centro storico (15 minuti a piedi):
    arrivare al museo nazionale e salire via Salvator Rosa,
    all’incrocio con via Imbriani ci trovate sulla destra.

    Ex Opg Occupato – Je so’ pazzo
    seguiteci sulla pagina facebook: https://www.facebook.com/exopgjesopazzo
    sul nostro sito web: http://jesopazzo.org/
    e su twitter: https://twitter.com/ExOpgJesopazzo