Incredibile: Palermo salvo per 26″, Joao Silva è rosanero!

     

    Iachini ha il suo nuovo attaccante. La commissione federale ha accolto – dopo la bocciatura iniziale – la documentazione presentata dal Bari per la cessione del portoghese.


     

    La telenovela più bizzarra del calciomercato italiano ha trovato il suo lieto fine. Joao Silva-Palermo no? Contrordine. Joao Silva al Palermo si può, anzi, si fa. E così Beppe Iachini ha trovato l’attaccante che cercava per completare il reparto offensivo rosanero rimasto orfano di Hernandez e Lafferty.

     

    I FATTI — Riavvolgiamo il nastro. Palermo e Bari si accordano per il trasferimento in Sicilia dell’attaccante portoghese (ex Everton) 24enne. Tutti soddisfatti, ma ieri qualcosa s’inceppa nel lungo iter per la definizione di un’operazione di calciomercato. Manca qualcosa alla documentazione che deve presentare il club pugliese. Il tempo scorre, gli animi si scaldano e alle 23 in punto arriva il gong del mercato. Stop alle trattative. Proprio nel momento, anzi, nel minuto in cui il dirigente biancorosso consegna la mail che manca. Sì, lui la consegna ma prima o dopo le 23? Lo fa dopo, secondo una prima analisi della vicenda. Trentatrè secondi dopo le 23, per la precisione, quanto basta per far saltare l’arrivo al Barbera della punta iberica.

     

    SECONDI PREZIOSI — E invece no, perché i due club si oppongono a questa decisione, presentano una sorta di ricorso ed oggi la commissione federale appositamente riunita dà loro ragione. Il motivo? Semplice, sono validi tutti i trasferimenti conclusi entro le 23.00 e 59″, ovvero tutti quelli che arrivano prima dello scoccare delle 23.01. Logico no? Sono ancora le 23.00 finché non scattano le 23.01. E così per 26″ Joao Silva è promosso in Serie A.

     

    Gazz.sport.it