Inaugurato il Rhyfel Pools & Fit Village

    Con il classico taglio del nastro, da parte della madrina Novella Calligaris, è stato inaugurato ieri mattina il nuovo Polo dello Sport e del Benessere in Campania: “Rhyfel Pools&Fit Village”, un centro polisportivo di circa 9.000 mq, completamente dedicati al benessere fisico e mentale, sorto a Mugnano in un’area servita e ben collegata. Lunedì 29 settembre l’apertura ufficiale al pubblico.

     

    La conferenza stampa
    In una sala gremita si è tenuta ieri mattina la conferenza stampa che ha visto la partecipazione di illustri relatori. La madrina ed ex campionessa olimpica Novella Calligaris, ha innanzitutto sottolineato la bellezza della struttura: I miei complimenti vanno a chi ha investito economicamente e a chi ha realizzato questo centro polisportivo. In particolare trovo bellissima la piscina. Insieme agli elogi esorto i proprietari a investire anche in risorse umane, in tecnici e istruttori. Sia per gli agonisti che per chi si avvicina allo sport sono fondamentale approccio e insegnamento. Con ottimi allenatori non solo potrebbero crescere i campioni del futuro ma nascere anche i buoni cittadini del domani, perché lo sport sano produce persone di valore. Ed allora insieme ai ringraziamenti per chi ha investito sono certa che questa splendida struttura avrà un’anima e un successo importanti”. La Calligaris, oggi giornalista, non senza emozione, ha voluto ricordare anche Costantino “Bubi ”Dennerlein, suo storico allenatore e fratello del più celebre “Fritz”: “Se sono diventata un’atleta e se ho vinto qualcosa lo devo a lui, il mio maestro. Mi fa piacere ricordarlo in Campania”. Il commissario straordinario dell’Istituto di Credito Sportivo, il dott. Paolo D’Alessio, ha invece sottolineato i motivi che hanno portato l’ICS a sostenere il progetto “Rhyfel”. “Non c’è cosa peggiore, per una banca, di allocare risorse in investimenti sbagliati. In questo caso abbiamo avuto immediatamente la certezza di allocare risorse in maniera positiva, in una struttura importante che può generare ulteriori imput economici con ricadute sul territorio e con un chiaro trend di crescita. Per il Credito Sportivo, inoltre, lo sport è un settore importante che produce, che ha appeal. Ecco perchè siamo sempre pronti a sostenere chi favorisce la crescita dello sport”. Oltre a portare il saluto ufficiale del presidente del Coni Giovanni Malagò, del delegato provinciale di Napoli, il dott. Sergio Roncelli, ha sottolineato l’importanza della realizzazione di centri polisportivi come “Rhyfel”. “Nonostante la carenza di impiantistica, Napoli e provincia è sempre ai vertici nazionali in quanto a praticanti. Il Coni non può, per questo, non essere vicina e sostenere strutture come “Rhyfel”, sorta tra l’altro in una città come Mugnano che è inserita in un’area densamente abitata. Siamo e saremo sempre al fianco di chi intende investire in impiantistica sportiva”. Alla conferenza hanno partecipato il consigliere della Fin Campania, il dott. Raffaele De Salsi, Domenico Guerra, il proprietario del centro polisportivo, l’architetto che ha progettato la struttura, Dario Bracci e il Business Tutor di Wellink, il dott. Luca D’Andrea.

     

    Perché il nome “Rhyfel”

    In lingua gallese, Rhyfel significa guerra. Guerra è il cognome dei proprietari della struttura: Raimondo Guerra e i figli Domenico, Anna e Carla, ovvero una famiglia di imprenditori già nota da quattro generazioni nel campo dell’edilizia con la “Guerra Costruzioni spa”. Ma “guerra” è anche la sfida del centro sportivo. Una “guerra” alle cattive abitudini comportamentali e alimentari, con l’obiettivo di promuovere stili di vita corretti e salutari. Una struttura moderna e rivoluzionaria ideata con l’intento di proporre al pubblico un centro dove ritrovare il benessere.

    La mission – L’indotto lavorativo
    Cinque anni di sforzi, sacrifici ed impegni da parte di imprenditori coraggiosi  che hanno deciso, con convinzione, di investire in una zona periferica che vive realtà difficili. Un impegno che la famiglia Guerra ha portato avanti con costanza, tenacia e con illuminante lungimiranza. Grandi energie spese allo scopo di fare sistema, creando una rete laboriosa e socialmente aggregante. La famiglia Guerra, con il progetto “Rhyfel”, ha inoltre creato un indotto, tra lavoratori diretti e indiretti, di circa 100 unità lavorative.

     

    Il supporto dell’Istituto di Credito Sportivo

    Una struttura all’avanguardia e concepita con eleganza che vanta il supporto dell’ Istituto per il Credito Sportivo. Un progetto ambizioso e positivamente valutato dall’ ICS che finanzia esclusivamente quelli che abbiano specifiche finalità sportive e sociali, legate a zone particolarmente bisognose di nuove e funzionali strutture sportive. Il severo criterio di valutazione dell’ente costituisce ulteriore garanzia della bontà della struttura realizzata.

    “Let’s Move”, gara interattiva di beneficenza e lotta alle calorie

    “Rhyfel” ha sposato il “Let’s Move”, un progetto promosso dalla Technogym che vede coinvolte 180 palestre nel mondo che ha già visto un totale di 21.402 partecipanti in 30 giorni. Il “Let’s Move” consiste nell’essere attivi per arrecare benefici anche ad altri. La sfida “Let’s Move for a Better World” è una gara interattiva su scala mondiale per donare l’allenamento dei propri membri a una buona causa. Tutta l’attività cardio indoor è misurata in MOVEs, l’unità di misura e, alla fine della sfida, la palestra che ha ottenuto il più alto numero di MOVEs nella sua nazione ha l’opportunità di donare attrezzature fitness a una scuola o una comunità del proprio territorio  per combattere l’obesità infantile e la sedentarietà.   Rhyfael partecipa al progetto ospitando anche sportivi non iscritti, al fine di per accumulare più MOVEs possibili.  A Seregno, per esempio, le Officine del Benessere hanno partecipato e vinto, donando il premio alla “Media Don Milani” dopo aver consumato ben 12 milioni di calorie.

     

    Terapia multisistemica in acqua
    L’impegno per il benessere non si ferma qui…  Rhyfel Pools e Fit Village propone la “Terapia multisistemica in acqua”. Si tratta di una particolare tecnica che usa l’acqua come attivatore emozionale, sensoriale e motorio. Anche persone con disturbi della comunicazione e autismo possono avvalersene per compiere significativi miglioramenti. Il tutto in un ambiente ludico e stimolate.

    Nessuna barriera architettonica e sicurezza al top

    Una struttura priva di barriere architettoniche. Le persone con disabilità agevolate in tutte le aree di Rhyfel. Un medico in sede anche per rilasciare i certificati di idoneità sportiva, defibrillatori ed i servizi per garantire la sicurezza e la comodità di un viaggio verso la salute e verso l’aggregazione sociale.

    La struttura
    La splendida struttura, moderna ed efficiente, consta di circa 9.000 metri quadri complessivi al coperto di cui oltre 5.000 dedicati al fitness, tra piscina, Spa e sala pesi. L’intera area su cui sorge Rhyfel, è di oltre 11.000 mq. La “Guerra Costruzioni spa” ha impiegato appena 40 mesi per realizzare l’intera struttura che è antisismica e all’avanguardia, ben oltre gli standard di comfort e sicurezza previsti dalla legge. Non è finita: il 50% dell’energia utilizzata è prodotta autonomamente, grazie agli impianti fotovoltaici installati.

    Sport per tutti
    Il territorio ha accolto con favore questa iniziativa che persegue lo scopo di incoraggiare l’attività sportiva come viatico di forma fisica e benessere psicologico. Ogni dettaglio, ogni corso, ogni   disciplina è volto a promuovere la cultura della ricerca di un rinnovato equilibrio.

     

    Una piscina unica

    I progettisti di Rhyfel Pools e Fit Village hanno inteso dedicare circa 3.000 metri alle discipline acquatiche. Fiore all’occhiello del complesso è la piscina semiolimpionica: 25 metri di ampiezza, 10 corsie e, particolare unico, costruita al primo piano della struttura con ampie e luminose vetrate. Inoltre, c’è anche la piscina per i più piccoli e per altre attività legate all’acqua.

    Benessere, relax e bellezza

    Nella struttura una Spa dotata delle migliori attrezzature: sauna, bagno turco, percorso Knipe, parete di sale, doccia emozionale, cromoterapia, tisaneria. Cento mq di WeightRoom&Cardiofitness, spogliatoi per il pubblico, area ristoro con alimenti e bibite biologiche, 100 mq di area beauty, 2 sale fitness, un hair stylist a disposizione, un internet point, 2.000 mq di verde attrezzato e un parking auto custodito di 4.000 mq, con uno spazio ad hoc dedicato ai bambini.

    Open day – Già 2000 iscritti

    La bontà della struttura e delle proposte di benessere, sport e salute di Rhyfel sono state confermate dai due giorni di “Open day” degli scorsi 20 e 21 settembre. In quella occasione oltre 10mila persone hanno visitato il centro sportivo. Ancora prima dell’apertura ufficiale, che avverrà il 29 settembre, sono già 2.000 gli iscritti che non vedono l’ora di allenarsi e rilassarsi nel nuovo Polo di sport e benessere campano.