IL MATTINO: Il Napoli prepara il lancio di Rog. Sarri gli riserva due ruoli

Il Napoli prepara il lancio di Rog. Sarri gli riserva due ruoli

Mako Rog, classe ’95 è pronto al debutto con Sarri

Il Napoli prepara il lancio di Rog: Provato da interno destro e sinistro, lavoro intenso con il tecnico e il professore Sinatti.  Sarri lo vede in  due ruoli per questo Rog sta svolgendo una preparazione mirata.

Lo scrive il Mattino:

Marko Rog sa come si fa. Apre la sua pagina Facebook con una bella foto della Curva A e la scritta «Ti amo». Non male per arrivare il prima possibile nel cuore dei tifosi. Per entrare in quello di Sarri, invece, deve seguire altre strade: al momento, si gode le coccole della Croazia dei grandi dove il ct  Cacic, lo ha chiamato per prendere il posto addirittura di Luka Modric a cui viene spesso paragonato in patria dove si chiedono ancora,  perplessi, se era il caso di dire di sì al Napoli visto che non gioca mai: «Sono sempre felice quando indosso i colori della mia nazionale ha detto ieri Rog.

In Croazia sono certi che Rog sia un vero e proprio talento: con la Dinamo Zagabria nel 4-2-3-1 ha giocato esterno destro, esterno sinistro, trequartista e mediano.

A castel Volturno, lo prova quasi sempre largo sulla destra, come vice di Allan. E qualche volta spostato sulla fascia sinistra e mai in un centrocampo a quattro (o a due). Il Napoli gli ha messo a disposizione un professore di italiano, ma al momento non lo sta utilizzando. Si affida a Strinic, agli allenamenti va sempre in macchina con il suo connazionale che gli fa anche da traduttore delle indicazioni che Sarri gli dà nel corso degli allenamenti.

Taciturno, ma quando gioca è vispo ed intelligente, apprende subito e ha iniziativa Ma al momento, è quello più dietro di tutti. Nel senso che, prima toccherà a Diawara esordire in serie A e poi al croato.

Da mediano, nella prima da titolare con la Croazia ha giocato tutti gli 82 minuti concessogli nell’ultimo Europeo, contro la Spagna campione in carica. Sinatti, il preparatore atletico, ha per lui sviluppato una preparazione mirata . In queste settimane il team di Sarri sta lavorando anche sulla postura del croato, che ha la tendenza a correre sempre piegato in avanti.

Il tecnico toscano, nonostante la prudenza, è uno che è rimasto colpito dalle qualità del giovane croato. In lui vede dei margini di miglioramento enormi ed è certo che con il lavoro tattico, diventerà un fenomeno del calcio europeo. Ma senza fretta: ha solo 21 anni e la serie A non è il campionato croato.

Datolo ricercato in Brasile per evasione fiscale