Repubblica: Il Napoli non vince con autoreti di ex campioni del Pizzighettone

Il Napoli non vince con autoreti di ex campioni del Pizzighettone

Questo Napoli può mettere paura all’Italia del pallone ma Sarri deve esserne convinto

Il Napoli non vince con autoreti di ex campioni del Pizzighettone, Hamisk fa cento e  la Juve  deve nascondere il rossore di chi vince per grazia ricevuta

Di : Antonio Corbo Repubblica

Il Napoli non vince con autoreti di ex campioni del Pizzighettone

SONO tornati insieme. Nella stessa serata si rivedono Juve e Napoli. La capolista in versione classica, arida nel gioco e fortunata nel risultato. Deve la vittoria di Palermo all’autorete del celebre Edoardo Goldaniga, proveniente dal glorioso Pizzighettone. Così difende il primato. L’Italia del calcio attende poco più di un’ora nell’immenso stadio virtuale di Sky per ammirare il Napoli nel suo ritrovato splendore. Un successo importante se Sarri saprà meglio difendere il suo formidabile lavoro e la squadra riequilibrata dalla campagna estiva: piuttosto che brontolare, scaricando le magagne tattiche di Genova sul rigore negato, creda solo e di più nel Napoli attuale.

Il geniale ma collerico artigiano toscano non si accorge di aver costruito nel tempo la sola squadra che possa competere per lo scudetto con la Juve, oscurandola poi nel gioco. Peccato che la reazione dopo lo scadente pareggio con il Genoa abbia aperto uno squarcio all’interno dello stesso club.

Ha sollecitato quel tweet dalla Cina con il duro richiamo del presidente: mai più, ordina De Laurentiis, parlare di arbitri; semmai ricordare i costi per rendere il Napoli più competitivo. Inevitabile scorgere due posizioni diverse tra presidente e allenatore: nel contrasto si infilano i ragazzi delle Curve, con un altro messaggio obliquo. “Sarri uno di noi“. Come dire: siamo con Sarri e non con lui.

Hamisk fa cento e  la Juve  deve nascondere il rossore di chi vince per grazia ricevuta

Il Napoli non vince con autoreti di ex campioni del Pizzighettone. Impone la superiorità tecnica, il possesso palla, il ritmo ad un appannato Chievo. Riflessione: è così difficile tenersi lontano da oziose polemiche e vincere tutte le emozioni di una fantastica serata, con Gabbiadini che ritrova gol e applausi, con Hamsik che raddoppia con il suo centesimo gol, con la Juve che deve nascondere il rossore di chi vince per grazia ricevuta?

Davvero un bel Napoli. Gli è più facile dominare gli avversari che se stesso. Così ingenuo da creare polemiche e farsele scoppiare tra le mani. Così Sarri, bravo quando allena, incauto quando parla.