Il Mattino: Spalletti o Di Francesco. Napoli pronto al dopo-Rafa

De Laurentiis pessimista sulla permanenza di Benitez l’ex Zenit sembra il favorito.

Piace molto Montella ma il patron non vuole fare sgarbi ai fratelli Della Valle.

Sondaggio Negli ultimi giorni chieste notizie allo staff del tecnico del Sassuolo.

Rimane il giallo della guida tecnica.

Riepilogando i fatti di questi ultimi mesi: Benitez ha probabilmente deciso che questo è il suo secondo e ultimo anno sulla panchina del Napoli. E il presidente azzurro, al
corrente delle sue intenzioni, ha cominciato a sondare il mercato degli allenatori da un po’ di tempo.

Il Napoli può permettersi l’ingaggio di gran parte degli allenatori in circolazione.

Eppure, De Laurentiis vorrebbe tenersi Benitez: sia per dare continuità al progetto, sia perché nonostante qualche crepa nei rapporti negli ultimi tempi si trova assai bene con questo spagnolo che lo ha ammaliato fin dal primo incontro.

E allora DeLaurentiis ha scelto i candidati alla successione. Sono quattro, al momento:

Mihajlovic, Montella, Di Francesco per l’appunto e, soprattutto, Luciano Spalletti, il favorito.

Sull’ex allenatore dello Zenit ( il contratto con i russi scade il 30 giugno) ha messo gli occhi anche il Milan e persino la Roma, nell’ipotesi di un finale di stagione disastroso che indurrebbe la dirigenza giallorossa a licenziare Garcia.

C’è da fare una  considerazione: in caso di mancato accesso alla Champions, De Laurentiis dovrebbe ridurre il monte-ingaggi. E potrebbe iniziare dall’allenatore.

Allenat0ri low: cost le piste che portano a Mihajlovic e Di Francesco (è l’ultima idea, il sondaggio è quello più recente). Non esattamente allenatori di prima fascia, ma i loro ingaggi non stellari potrebbero spingere il Napoli a battere queste piste.